Il canestro che non c’è

È un annuncio storico quello del presidente della Fifa Joseph Blatter, finora fiero oppositore di coloro che vorrebbero applicare glistrumenti della tecnologia moderna al calcio. Intervistato dalla televisione francese TF1, Blatter fa per la prima volta sapere che invece vedrebbe di buon occhio l’introduzione, fin da Brasile 2014, di strumenti che possano stabilire se un gol ci sia stato o meno.Nel basket di casi eclatanti negli anni riguardo la regolarità di un canestro o meno ce ne sono stati veramente tanti pronti a carpire con esattezza il valore di un canestro sulla sirena.Ricordate il canestro di Andrea Forti durante la tanto discussa finale scudetto tra la Livorno di Alessandro Fantozzi e la super titolata Milano riproposto qualche giorno fa sulle nostre pagine digitali? O il canestro di Dean Garrett durante il quarto di finale PlayOff tra Benetton Treviso e Panasonic Reggio Calabria, partita bivio per il futuro di una grande Viola?Sabato, nell’avvincente match del PalaCalafiore di C Regionale è accaduto un caso analogo,sicuramente meno importante, e probabilmente non determinante per l’esito finale della gara. Parliamo del canestro di James Warwick, inglese della Gioiese che, come riportato dall’istantaneo scatto di Fortunato Serranò realizzava dopo la sirena, complici i led del tabellone accesi.

 

Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons