Il ciclone Olympia alla conquista di Roma


Quello di sabato 31 Marzo 2012, contro l’Azzurra Patti, è stato il 22° succeso consecutivo, una marcia trionfale che ha agevolmente driblato una dura concorrenza e convinto anche i più scettici.

Il raggiungimento della promozione alla Lega A3 di Sviluppo, con la possibilità di spareggio per la promozione in Serie A2, è un risultato straordinario per la società reggina del patron Pasquale Melissari, un ambizioso obiettivo dichiarato alla vigilia di questo campionato ma che presentava diverse incognite: è cambiata la guida tecnica che, da una pietra miliare della pallacanestro nostrana come il prof. Domenico Melara, è stata affidata ad un’altro “vecchio lupo” del parquet dalla carriera ultra trentennale come Enzo Porchi, un mago delle promozioni e delle imprese impossibili; il roster invece è ripartito dal “nocciolo duro” come il capitano Giulia Melissari, Ilenia Certomà e Valeria Imeneo ma cambiando completamente i restanti 7/10.

Arrivano in prestito dalla LuMaKa la promettente ala Mariam Anechoum ed il play-guardia Fabiana Amodeo, seguite da una motivatissima Sofia Guerrera vogliosa di lasciarsi alle spalle il brutto ricordo del suo infortunio riscattandosi con un campionato davvero sopra le righe; dalla capitale giunge la 2 volte campionessa d’Italia juniores, la “mente” della squadra, una versione in rosa di Gianmarco Pozzecco e parliamo di Daniela Servillo mentre da Priolo vengono ingaggiate il pivot maltese Josephine Grima, dinamica, rocciosa e veloce giocatrice d’area che ha affinato anche doti di tiratrice, e Tania Bertan, guardia ala il cui arrivo ha notevolemente alzato la pericolosità offensiva della squadra ed il ritmo degli allenamenti.

Tornano a calzare scarpe, maglietta e pantaloncino Larissa Smorto e Francesca Ambrogio, motivatissime e coinvolte a pieno all’interno del progetto Olympia, un progetto che ha visto rientrare anche la giovanissima e promettente Giovanna Smorto i cui margini di miglioramento sono notevoli.

Un mix vincente quello messo in piedi da coach Enzo Porchi ed il patron avv. Melissari, un mix composto da giocatrici giovani e da esperte atlete, che, inconfutabili dati alla mano, si è dimostrato valido sia in campo che fuori dal rettangolo di gioco, con un costante atteggiamento serio e professionale verso tutti gli impegni che riguardassero la squadra e la società.
I risultati positivi non arrivano solo dal referto rosa dei giudici di tavolo consegnato a fine gara ma anche dall’essere riusciti a calamitare le attenzione dei designatori del settore squadre nazionali sulla nuova realtà Olympia con le convocazioni di Mariam Anechoum e Giulia Melissari rispettivamente nelle rappresentative uner 18 e Under 19, e Sofia Guerrera come riserva a casa mentre prende forma l’ambiziosa collaborazione con la Rainbow Catania ed il Basket Priolo del prof. Santino Coppache aprono nuovi ed intrigati scenari.

Le novità non finiscono certo qui: nelle giornate di mercoledì 4 e giovedì 5 Aprile, l’Olympia andrà in viaggio a Roma per disputare due amichevole pre-pasqua contro le formazioni College Italia e S. Raffaele in preparazione allo spareggio promozione in Serie A2 che si giocherà in campo neutro il 23-24-25 Aprile, le partite più importanti dell’anno.


Carlo Vetere

Uff.Stampa Olympia
reggioacanestro.com
Olympia Basket Reggio Calabria – Azzurra Basket Patti  62 – 44
(15-12  14-11  24-13  9-8)
Olympia RC: Certomà 3, Servillo 3, Ambrogio 2, Amodeo, Imeneo, Anechoum 11, Melissari 5, Bertan 11, Smorto, Grima 27. All Enzo Porchi – Ass Maurizio Arcudi
Azzurra Patti: Rizzo 5, Derkaoui 9, Augetto 13, Giordano, Dama 14, Russo 3. All Cafarelli
Arbitri: Giuseppe Scarfò di Palmi e Gianvito Fontanella



 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons