IL CONSIGLIO FEDERALE PLACA LE SITUAZIONI MODELLO “C GOLD”

Ricordate la querelle della C Gold con le esclusioni delle Calabresi e del Termoli. Oggi, il Consiglio Federale in chiave preventiva, con lungimiranza e raziocinio è intervenuto legiferando e normando problematiche che potrebbero, si spera, proporsi in futuro.

“Si spera” perchè sarebbe bellissimo e straordinario ritornare a parlare di basket.

Nascono i distretti. La Calabria è stata accorpata alla vicina Sicilia. Questo non dovrebbe impedire, in caso di mancata partecipazione alla C Gold degli isolani di prevedere un accorpamento, come già sta accadendo con le regioni vicine.

Ecco uno stralcio da quanto deciso dal Consiglio Federale

Le spiacevoli situazioni verificatesi nel periodo estivo, dovute al periodo pandemico che ha stravolto ogni consuetudine legata a vari movimenti estivi delle società sul territorio nazionale, hanno spinto il Settore Agonistico della Fip ad adottare alcuni accorgimenti tecnici “per migliorare l’organizzazione dei vari campionati senior maschili e garantire a tutte le società un percorso piramidale più omogeneo”.
Da qui la proposta, a partire dalla stagione 2021/2022, di raggruppare in “Distretti Agonistici” funzionali le attività di campionato dei Comitati Regionali.

Distretto 1: Lombardia;
Distretto 2: Emilia Romagna;
Distretto 3: Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige;
Distretto 4: Piemonte e Liguria (province di Genova, Savona e Imperia);
Distretto 5: Toscana e Liguria (provincia di La Spezia);
Distretto 6: Lazio e Sardegna;
Distretto 7: Marche, Umbria, Abruzzo e Molise (provincia di Campobasso);
Distretto 8: Puglia e Basilicata (provincia di Matera);
Distretto 9: Campania, Basilicata (provincia di Potenza), Molise (provincia di Isernia) e Calabria (province di Cosenza e Crotone);
Distretto 10: Sicilia e Calabria (province di Catanzaro, Reggio Calabria e Vibo Valentia).

La prima regione nominata sarà la capofila all’interno del distretto e avrà il compito di organizzare e armonizzare, sentite le Regioni coinvolte, l’attività agonistica senior maschile. Fermo restando quanto stabilisce lo Statuto federale in termini di autonomia gestionale, ogni Comitato Regionale, attraverso una o più decisioni del Consiglio Direttivo, stabilirà la composizione dell’organico dei campionati senior maschili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons