IL CSI REGGINO VOLA SU SKY CON LIBERI DI FISCHIARE

Flavio Tranquillo, voce del basket italiano ha argomentato sul recente provvedimento applicato nei confronti di un minore dopo aver aggredito l’arbitro, il quale è stato condannato a partecipare ad un corso formativo per diventare fischietto nei campionati degli oratori.

Nel mese di Ottobre, Reggio Calabria ha ospitato Sportinfest Csi, concluso il dibattito “Liberi di fischiare per gli altri”„

Il calcio dovrebbe essere costantemente sinonimo di rispetto verso il prossimo.

Senza la fiducia riposta nei compagni di squadra, le partite non si possono vincere e perdersi in proteste con l’arbitro non fa altro che distogliere l’attenzione sul vero obiettivo: superare gli avversari.

Nei campi dilettantistici, più dei terreni da gioco con protagonisti i professionisti, si vedono troppo spesso calciatori al centro di risse contro arbitro o compagini rivali. Partendo dall’ormai ben nota questione di aggressività nel mondo pallonaro è stata inaugurata la decima edizione del “Reggio Calabria Sportinfest”, evento socio-educativo del Csi.

 Grande attenzione è stata rivolta ad un recente provvedimento applicato nei confronti di un minore dopo aver aggredito l’arbitro, il quale è stato condannato a partecipare ad un corso formativo per diventare fischietto nei campionati degli oratori.

L’intervento è volato anche su Sky grazie alla voce del basket italiano Flavio Tranquillo.Ecco il link

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=3311539152222043&id=911910982184884

Show Buttons
Hide Buttons