Il Nuovo Basket Soverato non molla ma raddoppia

 

 

SOVERATO – Dopo l’articolo comparso sulla “Gazzetta del Sud” di ieri il Presidente del Nuovo Basket Soverato, Avv. Domenico Tiani, mette un pò d’ordine alle voci secondo le quali il sodalizio cestistico soveratese starebbe per “migrare” a Sant’Andrea. «E’ vero che siamo in dirittura d’arrivo con l’accordo, ormai solo da formalizzare, per l’utilizzo del Palazzetto dello Sport diSant’Andrea», dichiara il numero uno Nbs. «L’accordo in dirittura d’arrivo è frutto di una trattativa che dura da anni e che, grazie al Sindaco Frustaci ed all’Assessore Monsalina, sta per concretizzarsi». La convenzione prevede l’utilizzo gratuito per dieci anni del palasport per la società soveratese a fronte di un investimento importante che la stessa porrà in atto. Il Nuovo Basket Soverato, infatti, doterà il palazzetto dello sport di Sant’Andrea dell’attrezzatura necessaria per la pratica della pallacanestro acquistando, a suo carico, due canestri rotanti che, alla fine del periodo di convenzione, saranno ceduti al comune andreolese. L’Nbs, però, non trasferirà le proprie attività da Soverato a Sant’Andrea:  «Il “progetto Sant’Andrea” è un sogno che proviamo a concretizzare da tempo – dichiara il Presidente Tiani – la tenacia della società e la caparbietà di gente che ci ha sempre creduto come Stefano Gioffrè hanno reso fattibile un ampliamento delle attività ad un territorio storicamente molto recettivo, in ambito cestistico. Ricordo che a Sant’Andrea, negli anni ’80, si svolgeva uno dei tornei estivi più importanti della provincia». Il Nuovo Basket Soverato, in ogni caso, proseguirà le proprie attività sia al “PalaScoppa” che nella palestra dell’Istituto Alberghiero cercando di aumentare gli oltre cento ragazzi che si dedicano alla pratica cestistica. Il “progetto Sant’Andrea” deve essere visto come un investimento che la società sta facendo per la crescita del “vivaio” e per creare un vero e proprio network cestistico della costa jonica. La speranza –  conclude il Presidente Tiani – è, come sempre, di avere accanto alla nostra società gente disposta ad investire nello sport e nella crescita umana e fisica dei nostri giovani».

da Soveratiamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons