IL POSTGARA IN NERO-ARANCIO CON COACH BOLIGNANO

Parla il tecnico della Pallacanestro Viola:”Torrenova non era Avellino, hanno giocato a ritmi altissimi.Quando giochi fuori-casa hai necessità di rimanere a stretto contatto con gli avversari.Torrenova voleva ben figurare di fronte al pubblico amico. Dovevamo tenerli sotto i 70 punti ma abbiamo subito più del dovuto Zanetti,Vitale e Bolletta.Quando abbiamo provato ad agguantare la sfida avevamo meno energie.Paghiamo errori da sotto troppo semplici.Dobbiamo crescere e migliorare, anche al rimbalzo.Non eravamo fenomeni domenica, non siamo diventati brocchi oggi.E’ il momento di alzare l’asticella.”:

di Giovanni Mafrici

Show Buttons
Hide Buttons