IL PRESIDENTE CONDIPODERO A DIFESA DELLO SPORT A CROTONE

 “Decisioni insensate e scellerate che hanno bisogno di una rivisitazione”.

Avete letto delle tariffe, esilaranti, riguardanti lo sport a Crotone?(vai alla news)

Il numero uno dello sport calabrese, non poteva tollerare questa balorda situazione.

Maurizio Condipodero, giudica le tariffe approvate dal Comune di Crotone per la concessione degli spazi alle società sportive. Tariffe che sono state proposte da Akrea, la società in house del Comune, alla quale il commisario straordinario Tiziana Costantino ha affidato al gestione degli impianti.

“Il Comune, nella definizione delle tariffe – scrive Condipodero – deve tenere conto dello stato dei singoli impianti, del costo di gestione, delle tipologie di utilizzo da parte degli utenti e di agevolazioni volte a favorire l’agonismo, l’attività delle scuole, dei giovani e dei soggetti deboli. Il tariffario deve prevedere tariffe maggiorate nel caso di utilizzo degli impianti per manifestazioni extra-sportive”. Il presidente del Coni regionale definisce  “abnormi” le  tariffe che chiede: “La deliberazione immediatamente eseguibile ha urgentemente bisogno di una rivisitazione! Improponibili le tariffe per società sportive che si spendono sul territorio, affrontando immense difficoltà, aggravate dall’emergenza covid 19 che ha attanagliato l’intero Paese e l’intero mondo”.

“Sicuri del buon senso del Commissario prefettizio di Crotone – conclude il presidente del Coni Calabria – e della sensibilità mostrata nei confronti dello sport, si attende con estrema attenzione una presa di posizione forte per la salvaguardia dello sport nel crotonese evitando così di consegnare allo stesso Comune le affiliazioni societarie”.

26 MILA EURO ABBONDANTI AL MESE PER GIOCARE AL PALAMILONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons