IL PUNTO NBA

di Gaetano Laganà – I campioni in carica dei Cavs chiudono la serie in gara-5 a Boston e raggiungono le terza finale consecutiva contro i Golden State Warriors. La notte tra giovedì primo giugno e venerdì 2 cominciano le Finals 2017.

 

BOSTON – CLEVELAND 1-4 (135-102)*

Lebron James non vuole perdere tempo prezioso ed al primo match point chiude il conto contro i Celtics, piazzando ancora una volta una partita strepitosa. 35 punti, 8 rimbalzi ed 8 assist che oltre alla finale, consegna al Re il titolo più che prestigioso di miglior marcatore dei playoff della storia. Superato Michael Jordan (fermo a 5.987 punti) il Re si consolida Leggenda del gioco, raggiungendo la settima finale consecutiva, ottava in carriera. La partita si gioca per pura formalità, poiché James, Love ed Irving iniziano subito forte e, segnando 43 punti, i Cavs chiudono il primo periodo già sopra di 16 lunghezze. Dopo un secondo quarto in gestione, alla ripresa dalla pausa Cleveland dà il colpo di grazia piazzando un terzo parziale da +17 e gara archiviata. Onore ai Celtics che ce l’hanno messa tutta, vincendo una gara a Cleveland ed evitando il “cappotto”, nonostante l’assenza per infortunio di Isaiah Thomas. Cleveland si prepara quindi per la sfida ai Warriors, ormai diventata rivalità storica, per una finale che mette in campo gli ultimi 5 MVP della lega.

*serie conclusa

Show Buttons
Hide Buttons