IL PUNTO SUL MONDO NBA

di Gaetano Laganà – Non mancano le sorprese in questo primo turno di playoff. Tra infortuni e pessime serate al tiro tutte le serie sono in bilico, ad eccezione delle due finaliste della scorsa stagione.

BOSTON-CHICAGO 2-2

Forse la più grossa sorpresa di questi playoff. Dopo aver espugnato il Garden di Boston per due volte di fila, i Bulls sono costretti a cedere per due volte in casa. La causa principale è l’infortunio di Rajon Rondo proprio nel momento di forma migliore di tutta la sua altalenante stagione. Per il play di Chicago stagione finita a causa di una frattura della mano destra. I Celtics adesso hanno la strada spianata, dopo tanta tanta paura iniziale. Gara-5 nella notte tra mercoledì e giovedì.

WASHIGNTON-ATLANTA 2-1

Gli Wizards tengono il campo, ma arrivati Georgia non trovano mai il ritmo ed in Gara-3 è trionfo Hawks. La coppia Wall-Beal ormai funziona e ad Est se ne sono accorti tutti, ma Paul Millsap dimostra di essere spesso un giocatore troppo sottovalutato. Il lungo di Atlanta domina Gara-3 e allunga la serie, nonostante un pessimo momento di Dwight Howard. Gara-4 stanotte.

TORONTO-MILWAUKEE 2-2

Trovare un senso a questa serie sembra complicato per chiunque. Dopo aver letteralmente asfaltato i Raptors in Gara-3, i Bucks si dimenticano di scendere in campo in Gara-4 e Toronto, con il minimo dello sforzo, riporta in Canada il fattore campo. I ragazzi di Jason Kidd pagano troppa inesperienza in post season. Gara-5 stanotte.

CLEVELAND-INDIANA 4-0

I campioni in carica, seppur con evidenti problemi in difesa, sono troppo per la resistenza dei Pacers. In realtà per Indiana, il vero problema è stato Lebron James: il Re l’ha vinta di fatto da solo su tutti e due i lati del campo. Le squadre di Lebron al primo turno di playoff hanno il seguente record: 24-0!!!

GOLDEN STATE-PORTLAND 3-0

Gli Warriors senza Durant, Livingston, Barnes e coach Kerr (probabile forfait definitivo per problemi alla schiena) non hanno grossi problemi a sbarazzarsi dei Blazers che sono troppo leggeri per affrontare i playoff. Curry e soci giocano alla grande in attacco ed in difesa spinti anche dall’atletismo di un ritrovato Javale McGee. Gara-4 stanotte.

LOS ANGELES-UTAH 2-2

La maledizione dei Clippers si abbatte anche nei playoff 2017: stagione finita per Blake Griffin. Dopo aver ripreso il fattore campo in gara-3, i Jazz piegano LA in gara-4 nonostante l’assenza di Gordon Hayword. Sarà decisiva Gara-5 in California per determinare le sorti della serie. Gara-5 nella notte tra martedì e mercoledì.

HOUSTON-OKLAHOMA CITY 3-1

Houston fa il suo e si assicura il match point in gara-5 in casa. Troppo squadra i Rockets per una OKC dipendente da un solo uomo. Certo si tratta sempre di Russell Westbrook, ma i texani giocano di squadra ed anche in serate non eccezionali del “Barba”, pescano dalla panchina uno straordinario Nene da 28 punti e 12/12 al tiro per piegare i Thunder in gara-4. Gara-5 nella notte tra martedì e mercoledì.

SAN ANTONIO-MEMPHIS 2-2

I Grizzlies sembravano spaccati ed invece così non è. San Antonio non passa a Memphis ed ora deve ricominciare da capo, ma con l’inerzia decisamente verso Gasol e compagni. Non basta un Leonard versione MVP, per domare la voglia di riscatto dei ragazzi di coach Fizdale che dopo lo sfogo sugli arbitri e conseguente multa hanno decisamente cambiato marcia. Gara-5 nella notte tra martedì e mercoledì.

Show Buttons
Hide Buttons