Il “velluto” Viola non sbaglia

 

 

La  sfida rievoca fasti di Serie A tra due formazioni che hanno scritto importanti pagine di pallacanestro italiana.

Reggio affronta la compagine siciliana del Ragusa, due squadre con ambizioni completamente opposte: i calabresi proveranno il salto in “A dei Dilettanti” durante i PlayOff, gli “iblei” hanno tanta voglia di salvarsi ed arrivano motivati dalla vittoria contro la diretta concorrente Benevento.

L’avvio è per Ragusa che schiera la new entry Stefano Spizzichini, talento incredibile ancora “inespresso” del basket italiano arrivato in settimana dalla Virtus di Siena.

La rimonta della Viola arriva sul finale di primo quarto suggellata da una bella tripla di capitan Grasso(19-12).

Le due squadre, tra tanti errori complessivi , anche da sotto canestro,continuano la loro partita con i padroni di casa che allungheranno con una tripla realizzazione dell’argentino  Matias Degregori(sette punti in pochi minuti) ed un canestro di Padova(35 a 19).

Nel terzo periodo i locali spiccano il volo raggiungendo la doppia cifra di vantaggio.

La Liomatic gioca sul “velluto”  ruotando uomini e schemi contro un Ragusa inerme e confuso ed anche nervoso .

54 a 36 il finale di terzo quarto.

Nell’ultima frazione la Viola dopo qualche minuto di appannamento continua il proprio show domenicale non perfetto ma efficace. Un gioco alto-basso tra Zampogna e Grasso dimostrerà ancora una volta la forza della capolista, assolutamente dominante,specialmente tra le mura amiche.

Lorenzetti si esalta con una stoppata e per la Viola sembra fatta.

Spizzichini tiene aperte le speranze di rimonta del Ragusa con tre canestri consecutivi che dimostrano le qualità del giocatore. Tre appoggi che portano Ragusa sul meno dieci a tre minuti dal termine.

La Liomatic chiama “Time Out” e riflette sul margine di vantaggio “dilapidato”.

Al rientro dal minuto di sospensione “Domus” Dalfini realizza al termine dello schema “disegnato” da coach Fantozzi. Degregori segna in contropiede e la gara riprende una piega “tranquilla” per i reggini .

Il bravo Sorrentino risponde con una tripla ma ormai è fatta. I locali “addormentano” il gioco e brindano al quarto successo consecutivo. Un bel canestro di Stefano Zampogna chiuderà i conti sul 66 a 53.

Ragusa si dovrà preparare molto bene ad un altro spareggio “salvezza” che si giocherà domenica prossima in casa del Cus Bari.La Viola “vola” ogni giorno di più e festeggia Netcasting alla mano rilevando il successo casalingo dell’Alcaro Catanzaro che “blocca” la rivale Upea lasciando la Viola in vetta alla classifica.

Giovanni Mafrici per Reggioacanestro.it

Foto di Fortunato Serranò

Liomatic Viola Reggio Calabria-Nova Virtus Ragusa66-53

(19-12,35-19,54-26,66-53)

Liomatic Viola:Padova 10,Zampogna 8,Dalfini 9,De Marco,Lorenzetti 5,Grasso 16,Ricci 4,Crucitti ne,Stracuzzi ne,Degregori 14.All Alessandro Fantozzi Ass Domenico Bolignano

Ragusa:Terrana 4,Casale 6,Blanda 4,Vani,Mammana,Emmolo,Sorrentino And. 2,Giordo 6,Spizzichini 21,Sorrentino Al. 10.All Gianni Recupido

Arbitri Giuseppe Petrone di Fasciano (Na) e Biagio Napolitano di Acerra(Na).

Percentuali Viola: Da due 24/45 53%,Da tre 2/17 12%  Tl 12/18 67%

Percentuali Ragusa:da due 16/44 36% da tre 4/18 22% Tl 9/13 69%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons