Il reggino dell’Ymca:vogliamo la C

 

 

Con un Crucitti in più dalla prima giornata sarebbe cambiato qualcosa?

I miei compagni hanno dimostrato fin dall’inizio che sono in grado di poter affrontare questo campionato anche senza di me; per motivi lavorativi sono entrato in squadra all’ultima di andata. Quando sono arrivato ho cercato di integrarmi e di gestire la situazione in modo da far migliorare il gioco di squadra per vincere le partite perché in fondo è quello che conta senza dimenticare che è un divertimento.

Siamo un bel gruppo e ci stiamo togliendo delle belle soddisfazioni:Grazie all’impegno ed alla voglia di tutto il gruppo compresi gli under e senza dimenticare c Coach Costa e Carlo Sgarlato che ci mettono l’anima sono arrivate delle vittorie importanti.

La gara più bella è stata in casa contro la Kleos con una super rimonta.

E’ un campionato un po particolare perché a parte le prime 4 – 5 squadre per il resto diciamo che il livello è abbastanza basso rispetto al mio ultimo campionato di serie D risalente a 10 anni fa.

 

Una nuova esperienza in quel di Siderno.In tanti si chiederanno, ma come è arrivato sulla costa ionica Pasquale Crucitti?

Ho deciso di giocare con l’Ymca perché è prima di tutto un gruppo di amici che si divertono giocando a basket.

Ho già avuto la possibilità di giocare con loro e mi son trovato alla grande in occasione dei 2 Europei ymca. (Siderno2012 e malmo2013)

Alcuni dei miei attuali compagni di squadra li conoscevo già da tempo per i vari playground estivi;Sono contento di questa scelta e mi sono trovato bene fin dal primo allenamento. Ci stiamo divertendo ma allo stesso tempo ci alleniamo per un solo obiettivo: La promozionenella C regionale.

E’ iniziato il PlayOff. Sfida alla Ccb. Che serie stai vivendo?

In campionato l’ andata l’abbiamo vinta facile invece il ritorno abbiamo perso di uno.

Nel PlayOff abbiamo vinto di 17 andando a mille con tantissima aggressività e voglia di vincere. Adesso domenica andremo a Catanzaro provando a metterci la stessa grinta di gara uno.

Permettetemi di dare un caloroso ringraziamento al pubblico di Siderno che ci sta seguendo sempre e fa sentire un grande tifo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons