IL TESORO DEL MAMBA RITORNA IN POSSESSO DELLA FAMIGLIA BRYANT

Il tesoro dei cimeli di Kobe Bryant trovati in un armadietto abbandonato è stato restituito alla famiglia della star dell’NBA – ha annunciato TMZ Sports.

Abbiamo svelato la storia … qualcuno ha recentemente vinto un’asta per un armadietto abbandonato a L.A. – come una scena di “Storage Wars” – che conteneva di tutto, dalle scarpe di Kobe Bryant alle maglie e persino una pelliccia di visone da un servizio fotografico.

In totale, c’erano 35 paia di scarpe, maglie, attrezzatura da allenamento Lakers, un badge di accesso illimitato dei Lakers con scritto “Mamba”, documenti fiscali e altro ancora.

 

L’acquirente ha finito per vendere gli oggetti alla star di “Storage Wars” Rene Nezhoda per circa $ 13.000 … e il piano originale era quello di fare fortuna sul mercato.

Ma Vanessa Bryant ha saputo dell’asta e ha sentito che gli oggetti appartenevano alla famiglia Bryant, quindi i suoi rappresentanti hanno contattato Rene prima che li mettesse in vendita nella speranza di trovare un accordo.

Abbiamo parlato con Rene che ci dice: “È stato tutto risolto. Un certo numero di oggetti personali, oggetti usurati e documenti sono stati venduti direttamente alla famiglia Bryant”.

 

Rene non ci ha detto il prezzo di vendita a causa dei termini dell’accordo, ma fonti vicine all’accordo dicono che non si trattava di realizzare un profitto, si trattava di restituire gli articoli alla famiglia in modo equo.

Detto questo, Rene è stato in grado di conservare alcuni degli articoli che NON erano indossati da Kobe – alcune scarpe e camicie fantastiche … e ha intenzione di venderle a scopo di lucro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons