In ricordo di Ilaria

Una tragedia che ha colpito tutti, in una notte speciale come quella di Natale ed è davvero difficile farsene una ragione.

 

Ilaria, 18 anni, era una ragazza solare ed amava la pallacanestro. I suoi sogni si sono infranti alle 6 del mattino del 25 Dicembre appena trascorso, sul Lungomare di Reggio Calabria. L’auto sulla quale viaggiava con il fratello ed altri due ragazzi è finita contro un palo e si è poi ribaltata in prossimità della curva che conduce alla Stazione Centrale. Ilaria, seduta a fianco del guidatore, è morta sul colpo, suo fratello Davide è ancora ricoverato all’Ospedale ma fortunatamente fuori pericolo, gli altri due ragazzi sono gravi.

 

Nella giornata di lunedì è stata effettuata l’autopsia sul corpo, che nelle prossime ore verrà trasferito per il funerale a Livorno, dove la ragazza viveva.

 

Giocava a basket, lo sport che amava follemente; maglia numero 5 e playmaker della squadra Jolly Acli Under 19. Il 22 dicembre, in un post pubblicato sul suo profilo Facebook, annunciava la sua partenza per le vacanze natalizie a Reggio, città d’origine della famiglia.

 

I genitori Eugenio e Mirella si erano trasferiti a Livorno tanti anni fa e tutta la famiglia Carella aveva in comune la passione per il basket: il padre fino all’anno scorso era dirigente della Jolly Acli Basket, la madre Mirella ha giocato a pallacanestro ed a pallacanestro giocavano i due figli, Ilaria e Davide.

 

Il suo ex coach Balestri ricorda Ilaria: “Era una ragazza tranquilla, una brava studentessa ed aveva una grande umiltà e affabilità. Aveva anche un grande carattere: due anni fa ebbe un grave infortunio al ginocchio, un problema al crociato. Tanti avrebbero smesso con un infortunio del genere, lei ha stretto i denti ed è ripartita”.

 

Pallacanestro e cinema le sue passioni. La scorsa estate aveva vinto la fascia di “Miss Cinema” al concorso Miss Reginetta d’Italia. Secondo il sito “Miss Reginetta International”, Ilaria era stata ingaggiata per le riprese della web serie “The Hidden Payback” e, sempre secondo la stessa fonte, avrebbe anche dovuto partecipare al film “Infernet” accanto a Giancarlo Giannini, Katia Ricciarelli, Roberto Farnesi e Lino Banfi.

 

Una storia di amore per la pallacanestro ed il cinema che si è infranta nella notte di Natale; tutta la redazione di Reggioacanestro è vicina alla famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons