INIZIA IL CAMPIONATO:ALLE 18 C’E’ PALL.VIOLA-AVELLINO

Finalmente ci siamo, finalmente campionato.

Riparte la Serie B, anzi, grazie alle fiammate di Forio e Ragusa ed alla conferma del Ruvo, il torneo è già partito.

La Calabria è rimasta in scena con un’unica rappresentante: la Pallacanestro Viola.

Grande voglia ed entusiasmo in casa nero-arancio dovuta, specialmente, al rientro a casa base dei Capitano dei Capitani, Sandro Santoro,glorioso condottiero da atleta per anni e anni, oggi Marketing Strategics del Club dopo svariate esperienze ad alta quota, una su tutte quella della Leonessa Brescia arrivata ai massimi vertici del basket italiano.

Alle ore 18 Reggio sfida, ancora una volta Avellino: due nobili decadute che, accanto a piazze come la scudettata Juvecaserta, Napoli,Brindisi,Trapani e Capo d’Orlando e non solo, hanno scritto pagine su pagine del basket italiano da Serie A.

Non c’è più la gloriosa Scandone: Avellino riparte con la nuova Del. Fes. ed un roster rinnovato per nove/decimi.

Il solo Marra, oggi capitano del club è la conferma accanto ad uno starting five che include Basile in regia, il tiratore Hassan con l’ex Catanzaro Mavric accanto al veterano Spizzichini sotto canestro.

Dalla panchina spazio al play Cepic, una vecchia conoscenza di casa nero-arancio Allen Agbogan ed il lungo D’Andrea.

Confermata la guda tecnica di Coach Robustelli che è affiancato dall’ex Head Coach della Mastria Catanzaro, Formato.

E la Pallacanestro Viola? Il precampionato non ha rilasciato indicazioni certe sulla tenuta del team, sulla capacità di far canestro e di vincere le partite.

Obiettivo salvezza, come nella passata stagione, magari con qualche patema d’animo in meno.

I nuovi atleti riusciranno a rimpiazzare i vari Genovese,Mascherpa e Gobbato?

Coach Bolignano, confermatissimo dopo la salvezza della passata stagione ha mascherato il vero volto del team?

Quintetto base con Balic,Ingrosso,Klacar,Duranti e Fall.

Dalla panchina escono il Capitano Barrile,il lungo Gaetano e i tre Under Besozzi,Lazzari e Valente.

In teoria dovrebbe essere una squadra pronta a giocare in verticare, correre e far canestro. L’evolversi del campionato e le prossime indicazioni daranno nuovi dati alle analisi riguardandi la massima espressione del basket regionale.

Impronosticabile provare a capire quanto pubblico ci sarà, dopo lo stop degli accessi per la pandemia e la semi-riapertura siamo davvero curiosi di capire come reagirà la città

Arbitrano Antonio Giunta di Ragusa e Andrea Parisi di Catania.

Collegamenti Live “audio” su Rac.

Show Buttons
Hide Buttons