INIZIA IL GIRONE DI RITORNO: CATANZARO VUOLE PARTIRE BENE

di Maria Taverniti – Inizia il girone di ritorno: i giallo-rossi sono attesi a far bene al PalaSerranò

CATANZARO – Due colori, il giallo ed il rosso. Una palla a spicchi. 15 incontri. Poche parole, tante storie, tante quante quelle vissute dalla Planet Basket Catanzaro in una prima fase di campionato a pelle di dalmata. Andamento prevedibile? Forse. Sicuramente poco prevedibile, tre mesi or sono, sarebbero stati i picchi e gli affondi di cui è stata capace la formazione dei Tunno’s boys. Con buona pace dell’Elogio della follia e del buon Erasmo da Rotterdam. Perché un pizzico di sana pazzia è base essenziale per credere, e crederci fino alla fine, di poter strappare il primato a squadre che fino a quel momento poco avevano a che fare con la sconfitta (leggi Luiss Roma e Virtus Arechi Salerno).

Crederci e riuscirci. Ma, una volta catalizzata su di sé tutta l’attenzione, quel pizzico di, questa volta, insana follia è altrettanto determinante per restituire il favore a chi naviga in acque non proprio tranquille e lasciare il serto d’alloro nelle mani, o meglio, sul campo della Treofan Battipaglia. Sali e scendi copyright Mastria Vending Catanzaro, fisiologico quando devi trasformare in squadra un gruppo di baldi giovanotti, qualche riconferma e più di qualche nuovo innesto.

Ed allora canotta dentro i calzoncini e via al girone di ritorno. Si ricomincia, a campi invertiti, lì dove tutto ebbe inizio. Avversario di turno sarà quindi quel Playa Hotel Patti che in queste 15 partite ha confermato quanto intravisto nel debutto di tre mesi or sono quando la squadra di coach Pippo Sidoti uscì con le ossa rotte dal Pala Pulerà subendo la prima, pesante disfatta per 93-55. Numerosi gli scacchi dei siciliani. Per festeggiare il primo dei tre successi conquistati nel girone di andata, i bianconeri dovettero attendere ben sei turni (vittoria interna contro la Tiber Basket Roma); eppure le sconfitte non hanno scalfito il carattere della giovane formazione che lotta per mantenere la categoria. Le chiavi del gioco pattese sono nelle mani del centro Andrea Locci, che viaggia ad una media realizzativa di 14,8 punti/partita e molto attivo anche a rimbalzo dove si attesa sui 7,7 di media. Seguono la guardia Luca Fowler (12), la guardia/ala Marco Legnini (11,6) e l’ultimo acquisto della società siciliana, quel Luigi Dispinseri, ala piccola classe ’93, arrivato a metà Novembre a rinforzare il roster a disposizione di coach Sidoti e subito messosi in evidenza come una delle pedine più prolifiche (10,8).

Patti ha chiuso il 2017 con la sconfitta nel derby contro Barcellona, alla pari della Mastria Vending Catanzaro che in Sicilia ha lasciato i due punti sul parquet di Capo d’Orlando. Entrambe le squadre si approcciano al 2018 con rinnovato spirito di rivincita. In una classifica cortissima, in particolar modo nella parte medio-bassa, ogni stravolgimento è possibile. Patti (6 punti) è in piena zona play-out assieme a Battipaglia, Venafro e Isernia (quest’ultima fanalino di coda a 4 punti). La lotta per evitare declassamenti sembra affare limitato a questo poker di squadre. Anche la Planet Basket naviga attualmente in zona play-out ma con un bottino doppio rispetto alla prossima rivale (12) e con un distacco minimo dalla zona play-off. 2 punti, una vittoria o una sconfitta: questa la forbice per Tiber, Scauri, Cagliari, Stella Azzurra, Capo d’Orlando e Catanzaro. Sei formazioni racchiuse in due punti, sei squadre a lottare per un traguardo play-off, per il limbo di una salvezza senza infamia né lode o per un posto in griglia play-out.

Coach Tunno dovrà risolvere il rebus Di Dio. L’atleta giallorosso è stato sottoposto, prima della sosta, ad intervento chirurgico al ginocchio. La riabilitazione prosegue in maniera ottimale, lo staff medico deciderà se i tempi per il rientro dell’atleta saranno maturi.

Palla a due alle ore 18:00 presso il PalaSport di Via Case Nuove di Patti; arbitri designati per l’incontro tra Playa Hotel e Mastria Vending Catanzaro, prima gara del girone di ritorno, sono i Sigg.ri Lorenzo Bianchi di Rimini e Lorenzo Grazia di San Pietro in Casale (BO).

Due gli anticipi del 16^ turno del campionato di serie B/girone D: nella giornata dell’Epifania ennesima sconfitta de Il globo Isernia che in casa di Cagliari (ore 15:30) ha ceduto per 74-66; vince invece in trasferta la Virtus Valmontone sul rettangolo di gioco di Cassino imponendosi con il finale di 89-91.

Domenica tutte le altre gare: Citysightseeing Palestrina – Basket Scauri, Treofan Battipaglia – Virtus Arechi Salerno, Al Discount Dynamic Venafro – Luiss Roma, Irritec Costa d’Orlando – Stella Azzurra Roma, Basket Barcellona – Tiber Basket Roma.

 

Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com

Show Buttons
Hide Buttons