#iotifopermassimobianchi

Tutto il mondo del Basket è in grande apprensione, la Reggio Calabria sportiva in primis.

Massimo Bianchi, gloria nero-arancio, grandissimo playmaker della prima Viola a raggiungere la massima serie del Basket Italiano, è stato colpito da un malore al termine della gara tra la sua Bawer Matera (dove svolge l’incarico di Capo Allenatore) e la Benacquista di Latina.

Coach Bianchi è stato operato d’urgenza al cuore: l’intervento è riuscito.

Massimo Bianchi, arrivato dalle giovanili della Simmenthal Milano campione d’Italia, ha rappresentato tantissimo per tutto il basket reggino.

Bianchi ha scritto un’epoca bellissima, quella della Viola del PalaBotteghelle, partendo, però, dalle lamiere della domenica mattina dello Scatolone.

Ha iniziato la carriera di allenatore proprio con la squadra calabrese, dove, dal 1996 al 2001, ha lavorato al fianco di Gebbia, Recalcati e Zorzi. Nella stagione 2002-2003 è stato allenatore a Firenze e l’anno successivo a Brindisi in DNB, dove è arrivato alla finale playoffs. Successivamente ha allenato a Teramo, Imola, alla Viola nel 2009-2010, Massafra e, come assistente allenatore, a Napoli.

Al motto #iotifopermassimobianchi si è tuffata anche la famiglia Viola Basket Reggio Calabria che ha dichiarato: “La Viola è vicina a Massimo Bianchi per il momento difficile che sta attraversando in queste ore. Il team neroarancio rivolge al Coach un forte abbraccio, augurandogli una pronta guarigione e rinnovando quei sentimenti di stima, riconoscenza e profondo affetto, che da sempre legano il tecnico alla società e al pubblico reggino.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons