I calabresi si fanno sempre riconoscere

La nazionale di basket potrebbe diventare il vero traino per tutto il movimento cestistico: la pallacanestro tricolore non sta attraversando un buon momento.

Il movimento di base è scarno, i numeri sono ridotti e di regione si avvertono segnali d’allarme continuo.

In quel di Berlino, gli azzurri sognano battendo la Spagna: nella firma c’è anche un pizzico di Calabria.

I tifosi calabresi sugli spalti sono davvero tanti e per nominarli tutti ci vorrebbe un elenco telefonico ma non possiamo non soffermarci su due dati.

Lo striscione tricolore con su scritto Reggio Calabria arriva direttamente da uno dei membri storici del Total Kaos, gruppo organizzato che ha sempre sostenuto la Viola(Grande Marco Violi).

In tocco di calabresità lo porta Donato Mancino, ex allievo della Julitta Tortora.

Tutto finito? I telespettatori di Sky saranno rimasti stupefatti guardando la curva italiana.

Si, è proprio lui: Andrea Turiano, guardia che ha scritto belle pagine delle minors calabresi con la canotta del Cap del Professore Melara si presenta all’appuntamento europei con tanto di maglietta della Reggina Calcio.

E’ proprio vero, i calabresi lasciano sempre il segno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons