JAMES:”GIOCARE SENZA PUBBLICO IN NBA E’ IMPOSSIBILE”

L’Nba ha chiesto alle squadre di prepararsi alla possibilità di giocare partite a porte chiuse, vista l’evoluzione dell’epidemia da coronavirus negli Stati Uniti. Una eventualità bocciata da LeBron James come “impossibile”, secondo quanto riferisce Espn.

Mentre i campionati professionisti stanno sviluppando vari livelli di emergenza per fronteggiare il contagio, l’NBA ieri ha inviato un memo alle trenta squadre, invitandole ad iniziare a “sviluppare” piani su come organizzare le partite con il solo “personale essenziale” per la loro disputa. Incontri che prevederebbero l’esclusione anche dei giornalisti. I team, inoltre, dovrebbero essere attrezzati per rilevare la temperatura di giocatori, staff delle squadre, arbitri e di qualsiasi altra persona che deve essere presente.

Ma secondo LeBron James giocare senza pubblico è semplicemente “impossibile”.

“Se entro sul parquet e non ci sono spettatori, non gioco. Io vado in campo per i miei compagni, manche per loro”, ha detto la superstar di Los Angeles Lakers dopo che la sua squadra ha vinto la sfida al vertice contro i Milwaukee Bucks (113-03). “Non ho mai giocato una partita senza spettatori – ha aggiunto – Questa non è l’Europa”.

All’inizio di questa settimana, l’NBA ha inviato un primo memo relativo al coronavirus, in cui raccomandava ai giocatori di salutare i fan toccandosi con i pugni anziché con il classico “cinque” ed evitare di prendere penne, palloncini e maglie dei tifosi per firmarli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons