Jolly, grossi nomi da valutare sul mercato

 

 

Arrivano novità da casa “Nuova Jolly”.

Coach Ortenzi è gia in città ed ha iniziato gli allenamenti con la sua nuova squadra.


 

E’ iniziata la preparazione. Al mattino spazio alla preparazione fisica guidata da Roberta Vozza. Il pomeriggio primi fondamenti di tecnica con il coach ex Trapani.

Nel frattempo continuano i provini per individuare i giocatori giusti da affiancare al forte gruppo 1993-94.

L’interesse, ci dice la società, si è spostato verso giocatori che la società sta trattando con i rispettivi procuratori:

Liburdi Mauro, Damiao Marcelo, Michelon Alessandro, Vannini Fabio, German Benjamin sono i grossi nomi sul taccuino della Dirigente Romana Pirillo.

Tanto entusiasmo tra i ragazzi e all’interno di tutta la Dirigenza per l’arrivo del nuovo Coach e per la nuova avventura pensando che questa società appena nel 2009 disputava la Serie D.

 

Torniamo al mercato. Archiviate eventuali scelte locali, il mirino della ambiziosa dirigenza sembra si sia spostato verso grossi nomi.

 

Il nome più altisonante all’interno di queste trattative è senza dubbio Marcelo Damiao, classe 1975.

Centro di stazza, veterano assoluto del basket italiano, ha avuto il passaporto italiano alla fine degli anni novanta per un suo antenato di origine italiana: Il suo caso, riguardo al passaporto falso, all’epoca fece discutere molto, tanto che la vicenda andò a finire in tribunale. Damiao fu dichiarato innocente,mentre coloro che lo raggirarono finirono in galera.

In precedenza ha militato con la Fortitudo Bologna, la Pallacanestro Reggiana, Pallacanestro Varese, Pallacanestro Reggiana, Pallacanestro Cantù, l’Edimes Pavia e Pool Firenze Basket sempre in A1.

Con la Pallacanestro Cantù raggiunge in ordine cronologico una miracolosa salvezza, una semifinale playoffs e una finale di Coppa Italia entrando nei cuori dei tifosi canturini.

Con la nazionale italiana di pallacanestro ha vinto la medaglia d’oro all’Campionati europei 1999 e la medaglia d’argento ai Giochi del Mediterraneo 1997.Negli ultimi anni tante apparizioni nel campionati delle minors.

 

Dalla lista dei free agents nasce il nome di Mauro Liburdi,classe 1982,pivot di 2.02 con importanti trascorsi in B1 a Latina e Forlì reduce da una brutta esperienza sportiva.

Idem per Fabio Vannini,pivot classe 1987 ex Empoli in B2.

Ostica più che mai la strada citata dalla società verso l’esterno Alessandro Michelon, giocatore scuola Benetton che fu protagonista di una brevissima esperienza(una giornata di campionato giocata) con la Viola di coach Bianchi due anni fa.

Fattibile, invece, la strada che può portare all’argentino Benjamin German, ex Gioiese e Pallacanestro Catanzaro.Esterno atipico, tiratore di striscia da tre punti adattabile in squadra anche da numero quattro.

Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons