Sogno Jolly, una prova immensa

Super potenze? Squadre imbattibili? Forse Trapani.. ma al momento nessun’altro.Cade il blasonato Acireale contro la grinta di una Nuova Jolly determinata e vogliosa di riscattare la brutta prestazione di San Filippo.Sei e mezzo, solamente sei e mezzo i gladiatori di coach Leo Ortenzi. Parte fortissimo la formazione locale. Coach Foti dovrà innescare la forza del reggino Vazzana per recuperarenell’immediato.La gara? Sempre equilibrata per tutto l’arco del match.Il rientrante Riccardo Costa ha mostrato i muscoli alla grandissima con cifre da spavento ed un ritmo.Delude Leoncavallo out per falli.Nella lotta finale la spunta un immenso Ates: l’argentino prende per mano i suoi.Rimbalzi a go go, grinta e forza come se fosse la sua ultima partita.Rimbalzo difensivo e contropiede con tanto di canestro fatto:uno spettacolo!.

Doati proverà a portare avanti Acireale senza successo.Brutta la gestione dei palloni finali da una parte e dall’altra.Un tiro dalla media di Di Dio porterà avanti l’Acireale.Il canestro finale? sarà tutto per Dario Costa che insaccherà una tripla assolutamente decisiva. Brutta l’ultima giocata acese terminerà 70 a 69 tra il tripudio casalingo.

Giovanni Mafrici

Reggioacanestro.com

 

NUOVA JOLLY – ACIREALE 70-69
22-23/42-39/56-58

In campo NUOVA JOLLY

8

B. GERMAN

5

1/4

1/4

0/0

2/0

1/1

4/0

0

1

33

-2

-7

7

P. TRAMONTANA

12

6/13

0/0

0/0

4/2

1/3

4/3

0

0

37

12

4

4

C. VOZZA

4

2/4

0/0

0/0

3/0

4/1

0/0

0

0

27

2

3

5

D. COSTA

7

2/4

0/3

3/3

2/0

4/1

3/4

1

0

33

3

1

13

G. A. ATES

24

8/11

1/5

5/5

7/2

3/4

3/8

1

0

40

33

1

Panchina

10

R. COSTA

18

3/4

1/2

9/9

3/0

2/0

5/5

1

0

25

18

7

6

F. RIZZO

0

0/0

0/0

0/0

0/0

0/0

0/0

0

0

0

0

0

9

M. FEDERICO

0

0/0

0/0

0/0

0/0

0/0

0/0

0

0

0

0

0

14

A. CACCAMO

0

0/0

0/0

0/0

0/0

0/0

0/0

0

0

3

0

-4

15

C. VAZZANA

0

0/0

0/0

0/0

0/0

0/0

0/0

0

0

0

0

0

 

Squadra

0/0

2/14

0/0

0

12

Totale

70

22/40

3/14

17/17

21/4

17/24

19/20

3

1

200

78

In campo ACIREALE

9

L. DOATI

12

2/4

1/6

5/5

1/0

3/1

1/5

0

0

34

8

-8

10

D. T. DI

10

4/6

0/1

2/2

4/0

3/1

2/4

0

0

28

11

0

14

F. PAOLANTONIO

10

4/4

0/1

2/2

5/2

4/0

2/4

0

0

31

14

1

4

P. MARZO

12

4/6

0/2

4/4

1/0

2/2

3/5

0

0

32

11

-10

15

A. MARZO

12

6/8

0/0

0/0

2/1

3/0

3/0

0

0

25

7

6

Panchina

7

G. SELMI

2

1/2

0/0

0/0

1/0

0/1

2/0

0

0

15

1

3

6

P. LEONCAVALLO

2

1/1

0/0

0/0

1/0

2/0

5/0

0

0

9

-4

-13

18

P. VAZZANA

9

3/7

1/3

0/0

5/3

3/1

3/1

0

0

23

6

16

19

G. GRASSO

0

0/0

0/0

0/0

0/0

0/0

0/0

0

0

0

0

0

20

R. ARCIDIACONO

0

0/0

0/0

0/0

0/0

0/0

0/0

0

0

0

0

0

 

Squadra

2/0

1/10

1/0

0

10

Totale

69

25/38

2/13

13/13

22/6

21/16

22/19

0

0

200

64

 

Nuova Jolly, ecco perchè fare ricorso

 

 

La gara tra la Nuova Jolly e il Racalmuto è stata sospesa intorno al settimo minuto del primo quarto, con la motivazione dell’impossibilità – secondo direttori di gara e giudici al tavolo – di reperire l’attrezzatura di riserva da utilizzare per cronometro e 24 secondi, oltre che per il display del punteggio.

I direttori di gara hanno atteso circa 5 minuti che la società recuperasse l’attrezzatura di riserva (palette e sveglia): pare, infatti, che parte di questa fosse non fosse disponibile subito, perché chiusa in un deposito non accessibile immediatamente, anche a causa delle condizioni atmosferiche particolarmente avverse.

A questo punto, i due arbitri hanno comunicato – con tanto di fischio sul campo – la sospensione definitiva della gara. Il tutto mentre il presidente della società reggina Pino Vozza si prodigava per riparare il guasto nella consolle.

Dopo venti minuti dalla sospensione della partita, il tabellone era nuovamente funzionante, ma gli arbitri non avrebbero voluto riprendere il gioco, motivando la scelta con la mancanza dell’attrezzatura di riserva. La società Racalmuto si era dimostrata intenzionata a proseguire il match, anche dovendo aspettare qualche minuto in più.

I direttori di gara sono stati irremovibili. E questo atteggiamento di chiusura potrebbe averli indotti in errore. Infatti, leggendo il regolamento esecutivo, si comprende che:

–       vero è che sul campo in mancanza o per malfunzionamento delle attrezzature come il tabellone e il cronometro di gara deve esserci l’attrezzatura di riserva (palette e sveglia)

–       ma è vero pure che “Fatta eccezione per la sostituzione dei tabelloni in cristallo, l’attrezzatura di riserva dovrà essere utilizzabile entro 30 minuti dalla sospensione della gara” come scritto sulle Disposizioni Organizzative Annuali, a cui rimanda il testo del regolamento esecutivo.

Ecco cosa c’è scritto sul regolamento esecutivo


 

Queste invece sono le Disposizioni organizzative annuali

Dunque gli arbitri avrebbero dovuto attendere le attrezzature per almeno trenta minuti, ma in trenta minuti (anche prima) era addirittura riparata l’attrezzatura principale ad opera del presidente Vozza: la consolle era di nuovo funzionante. E gli arbitri non lo avrebbero neppure verificato. Gli avvocati della Nuova Jolly stanno predisponendo il ricorso, ci sarebbe anche un video a testimoniare l’andamento cronologico dei fatti.


Per consultare i regolamenti clicca qui sotto

Regolamento esecutivo

Disposizioni organizzative annuali


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons