Kragulji, un Montegrino a Polistena con voglia di grande basket

 

 

Una bella partita.Tanto vigore atletico per l’Aspi che ha impensierito la capolista Vis.Che gara ha vissuto Strahinja Kragulj?

r) Si, abbiamo giocato bene. Penso che la Vis Reggio Calabria non è una squadra tanto migliore della nostra, avremo bisogno noi un po’ più di fiducia in noi stessi.

Spero che la prossima partita contro di loro che giochiamo in casa possiamo giocare bene e sperare di vincere.

Primi

mesi per te in Calabria,come sta andando?

r) I primi mesi in Calabria sono stati in qualche modo nuovi e interessanti. Il posto dove vivo è tranquillo e rilassante. Le persone sono amichevoli e per il primo anno posso dire che sono abbastanza soddisfatto.

Per i “soliti” problemi regolamentari, nonostante la tua giovane età non potrai scalare i campionati

.Cosa ti aspetti nel tuo futuro nel basket?

r) So che non ho diritto di giocare in tutte le selezioni, ma a me non cambia nulla, sono alto 206 e con i miei 18 anni credo di poter crescere di più, certamente avrò bisogno di un sacco di lavoro, io come straniero sono venuto in Italia solo per il basket, sono consapevole che mi aspetta un sacco di lavoro e di fatica e io sono pronto. Naturalmente io non voglio che il mio limite sia la C2, e certamente spero che non sarà così. Io credo in me stesso e che la Pallacanestro sarà il futuro della mia vita.

 

Come sta l’Aspi Polistena?

 

r) Per ottenere risultati migliori è necessario lavorare meglio in allenamento. Siamo una squadra giovane che può fare buoni risultati. L’anno nuovo abbiamo iniziato con buone partite e credo davvero che entro la fine del campionato riusciremo a dimostrare di essere una buona squadra per i play-off.

Intervista di Giovanni Mafrici per Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons