LA DIERRE SI RIALZA:BATTE L’ALFA CATANIA ALL’OVERTIME

Grandi emozioni al Palalumaka.
Sono serviti 45 minuti ai bianco-blu per avere ragione di una squadra ben messa in campo, l’Alfa Catania, team che fino al momento aveva perso solo contro Svincolati Milazzo.

I bianco-blu “fanno” la gara: già dal primo quarto allungo in doppia cifra.
Arrivano buoni palloni per Collier – Broms nel pitturato e Pandolfi concretizza molto bene dalla lunga.

Nel secondo periodo la musica non cambia fino all’ingresso in campo del play Cuius per gli etnei che riesce ad imprimere grande pressione difensiva. Ruggero Elia fa canestro, la Dierre perde qualche pallone di troppo e gli etnei pareggiano i conti.

Nel terzo periodo, Coach Rugolo richiede maggiore attenzione ed ottiene nuove ed importanti risposte.
Il suo collettivo ritrova la doppia cifra di vantaggio ma la sfida è tutt’altro che chiusa.
Si sblocca Abramo per gli ospiti e, nuovamente in un amen, l’Alfa firma la zampata decisiva.
Coach Rugolo deve fare a meno di Pandolfi e Scialabba per la volata finale.
L’Alfa ne ha di più e firma il 62 a 65 che sembra chiudere la gara.
Laganà, però, non è d’accordo ed insacca un canestro da tre, al tabellone che manda la pratica all’overtime con un canestro pazzesco.
Nel supplementare la tecnica di Federico Romeo(autore di una tripla fondamentale), due canestri in sequenza dell’uomo del match Ripepi ed un sontuoso Mazburss firmano gli allunghi per far diventare imprendibile la formazione reggina.

Dierre-Alfa 82-73 dts (19-10, 52-41, 65-65)
Dierre: Mazburss 12, Marcianò, Manisi 9, Scialabba, Pisapia, Ripepi 12, Romeo 6 Pandolfi 19, Surfaro, Collier Broms 11, Laganà 13. All. Rugolo, Ass. Pandolfi.
Alfa: Distefano, Arena 2, Corselli 9, Esposito, Pennisi 6, Patanè 5, Cuius 4, Elia 24, Delia, Barletta, Abramo 23. All. Di Masi, Ass. Calabrese.
Arbitri: Gianmarco Greco e Alessio Tolomeo di Catanzaro

Show Buttons
Hide Buttons