La Jolly ci prova a Capo D’Orlando

 

 

Le società hanno sicuramente obiettivi e coordinate diverse:i peloritani con un roster esperto e collaudato possono ambire alle zone  importanti di classifica;la Jolly,invece, deve salvarsi qualora siano realmente state programmate delle retrocessioni all’interno di basket sempre più confuso.I reggini come “dictat” giocano senza guardare la classifica,provando a fare crescere i giovani del vivaio.Vedere in scena in ’97 come Ielo e Valerio Costa cresciuti in casa è una enorme soddisfazione per la Dirigenza.

La Jolly prova a travestirsi da Gioiese provando ad emulare la bella vittoria dei calabresi nella prima giornata provando ad innescare la marcia giusta dopo aver perso due gare di un soffio.

In occasione della sfida in programma alle ore 19 le due formazioni hanno aggiunto un tassello ai propri rispettivi roster.Il Messina del Coach reggino Ciccio Romeo ha tesserato il talentuoso play Calarese cresciuto nelle giovanili della Crabs Rimini prima di giocare in terra siciliana alla Basket School in C Regionale.

Ingaggio dal sapore nero-arancio,invece,per la Jolly sull’orbita della sinergia con la Viola Basket.

E’ andato in panchina in Dna con la formazione di Coach Bolignano domenica scorsa a San Severo,oggi esordirà in Dnc con i suoi nuovi compagni grazie ad un doppio tesseramento davvero funzionale:parliamo di una promessa del basket,il play-guardia Andrea Gangarossa da Palermo,giovane che ha effettuato diverse esperienza.E’ stato ad Agrigento ed anche alla Sporting Montecatini.L’atleta andrà a rafforzare un pacchetto esterni giovanissimo e super promettente.

Messina,quintetto molto più esperto parte favorito e ritroverà dopo la squalifica il proprio capitano Peppe Centorrino ma,l’imprevedibilità del quintetto allenato da Tiziano Tarquini rende abbastanza istabile il pronostico della vigilia.

I fischietti saranno Stefania Perrone da Catania e Salvatore Arbace di Ragusa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons