La Liomatic affila le armi in vista del Pescara

 

 

Ben 108 punti realizzati dal quintetto abbruzzese nella sfida vinta domenica scorsa. Ventisei punti sia nel primo che nel secondo quarto, ben venti nell’Overtime che ha regalato il successo a Grosso e soci.

Grosso chi?

Proprio lui, Andrea Grosso. Se la Viola coltiva la sua parte calcistica con Giacomo Sereni, fratello del portierone Matteo, Pescara risponde con Andrea, fratello del campione del Mondo 2006 Fabio Grosso. In tanti ricorderanno molto positivamente Grosso con la canotta dell’Abramo Catanzaro di coach Fabrizio Tunno qualche stagione fa, bellissima l’azione, rimasta tra i nostri ricordi, che vedeva sfruttare un contropiede da sogno all’ex Abramo su lancio di capitan Cattani.

Tanti altri, ricorderanno, invece, Marko Mlinar, per tutti la piovra, giocatore devastante in grado di spostare assolutamente gli equilibri in questa categoria, da tanti anni leader nelle classifiche personali.

Le contromosse? Arriveranno, anzi, stanno arrivando.

Nell’allenamento di ieri pomeriggio, si è rivisto anche se non a tempo pieno, il nuovo centro della Viola, il forte ed atletico Christian Cappanni.

L’ex Massafra e Trapani appare praticamente pronto per il suo esordio sotto la guida di coach Fantozzi.

Nel frattempo, chi era presente all’allenamento è rimasto estasiato dalla semplicità nell’eseguire i giochi e nel far canestro di Paparella e soci. Ci divertiremo? Lo speriamo tutti.

 

Giovanni Mafrici

Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons