La migliore Sfy dell’anno cede il passo alla capolista

CATANZARO – Forse la miglior partita disputata dalla Sfy Planet nella sua prima stagione in serie B, certamente la più entusiasmante di questa 20^ giornata di campionato. Merito di entrambe le formazioni, Catanzaro e Agropoli, che sul parquet del Pala Di Concilio non hanno lesinato gioco e colpi di scena. Una capolista in affanno per gran parte della gara e una Sfy Catanzaro irriverente quanto basta per sfiorare veramente di poco una clamorosa vittoria in terra campana hanno tenuto alta la tensione per tutti i 40’. La Planet, reduce da ben cinque vittorie consecutive, gioca ad Agropoli a testa alta, imbriglia la capolista con una difesa impenetrabile facendole realizzare solamente 26 punti nei primi 20’, rende praticamente vani i tentativi dei campani dal perimetro nei primi due quarti (1/10), vola sul massimo vantaggio del +14 (28-42) dopo 21’ di gioco. Agropoli in difficoltà subisce le iniziative degli ospiti ma poi si riscatta con un fenomenale ultimo periodo, ritrova quella concretezza dal perimetro che le era mancata nella prima parte di gara e soprattutto un Marulli protagonista che infila tre triple consecutive che portano gli uomini di coach Paternoster sul +9 (71-62) a poco più di un minuto dal fischio finale. E’ questo il riassunto della partita di cartello della domenica sera nel girone D della serie B. “Abbiamo preparato e giocato questa partita per vincerla – il commento di coach Fabrizio Tunno nell’immediato dopo gara ai microfoni del Basket Agropoli. Non ci siamo riusciti, rimane il rammarico che serve a poco, oggi va bene così. Dobbiamo continuare a giocare con lo spirito e la voglia messa in campo questa sera”. E di intraprendenza i giallo-rossi ne hanno dimostrata veramente tanta a partire dalle battute iniziali quando Fall e Battaglia portano subito gli ospiti sul +5 (0-5). Gli uomini di coach Paternoster sono in evidente difficoltà. Marulli e Serino firmano il primo limatissimo vantaggio della serata (11-9) ed anche, eccezion fatta per un 2/2 dalla lunetta di Molinaro, tutto lo score dei padroni di casa del primo tempo. Vantaggio effimero perché, grazie alla difesa altissima ordinata da coach Tunno, sono i calabresi a condurre la gara lasciando gli avversari a bocca asciutta negli ultimi due minuti del tempo quando Battaglia, Sereni e Fall segnano il primo mini allungo della serata fino all’11-16 del 10’. Secondo quarto ancora caratterizzato dal predominio di Catanzaro che allunga ulteriormente. Fall (18) e Scuderi (15) segnano con continuità e la tripla di Carpanzano fa volare per la prima volta il vantaggio della Planet in doppia cifra (19-29 al 17’). Con Romano praticamente assente, sono ancora Serino (19) e Marulli (20) i migliori dell’attacco campano. La tripla di Birindelli riporta il gap dei padroni di casa al di sotto della doppia cifra (24-33 al 19’), 9 punti di scarto che saranno anche quelli registrati all’intervallo lungo con le squadre che vanno negli spogliatoi sul parziale di 26-35. Al rientro in campo c’è ancora il tempo per il massimo vantaggio giallo-rosso. A firmarlo con una tripla capitan Scuderi che segna il 28-42 del 21’. Da questo momento in poi Agropoli rientra pian piano in partita ritrovando un Romano che con 5 punti consecutivi dimezza lo strappo dei campani (35-42) quando mancano 6’ alla fine del terzo quarto. Battaglia risponde dall’arco (35-45) ma Serino e Marulli sono due certezze per coach Paternoster che vede la propria squadra reagire con carattere. Il 2/2 di Romano ai liberi porta Agropoli sotto di appena 4 lunghezze (46-50) ma Naso dall’altra parte infila la tripla che chiude il tempo con un +7 per la Sfy (46-53). I padroni di casa giocano un perfetto ultimo quarto segnando ben 25 punti contro gli appena 26 messi a segno nei primi due parziali. Uno scatenato Romano firma 8 punti nei primi 5’ con la tripla del 35’ che porta in vantaggio la propria squadra (56-55). Serino cattura rimbalzi, Molinaro schiaccia ma nonostante lo show di Agropoli, Catanzaro pur con qualche conclusione affrettata, resta ancora in partita fin quando Marulli non decide di chiuderla lì e realizza tre triple consecutive grazie alle quali a poco più di 1’ dal termine segna il 71-62. Finisce 71-65 con Agropoli che torna alla vittoria dopo la sconfitta di Martina Franca e la Sfy che interrompe la propria striscia positiva lunga ben cinque turni. Un risultato finale che premia la capolista ma la Planet ne esce a testa altissima e a tal proposito è proprio il capitano Andrea Scuderi che affida ai social network il suo personale commento. “Onorato e felice di essere il capitano di questo gruppo – scrive Andrea. Nonostante la sconfitta, dettare legge sul campo della prima in classifica per 35 minuti non è cosa da tutti. Complimenti ai nostri avversari ma stasera non me la sento di dire di aver perso”.

L’ufficio stampa del Basket Agropoli ha raccolto invece i commenti dei due allenatori nell’immediato dopo partita:

“Catanzaro ci ha messo in difficoltà, nei primi due quarti sono stati molto bravi ad attaccarci e prendere vantaggio – il commento del coach dei campani Antonio Paternoster. Da parte nostra non abbiamo avuto un approccio alla gara perfetto ma stiamo rientrando in forma, nel corso del campionato è possibile che ci siano dei cali fisici. Non è possibile invece, soprattutto in casa, segnare solamente 11 punti in un quarto e chiudere con un 1/10 da tre punti la prima parte della gara. Però abbiamo giocato un grandissimo terzo e quarto tempo, abbiamo recuperato le energie mentali, dimostrato di avere tanto carattere e recuperato i 14 punti di svantaggio”.

“Sono molto contento della partita disputata – gli fa eco l’allenatore della Sfy Fabrizio Tunno. Una prestazione che avrebbe potuto portarci alla vittoria ma alla distanza è venuto fuori tutto il talento degli uomini più importanti di Agropoli che nell’ultimo quarto ha alzato notevolmente l’intensità mettendoci in difficoltà. Rammaricarsi serve a poco. Avremmo potuto rimanere in partita più a lungo, abbiamo fallito dei tiri aperti che ci potevano consentire di mantenere il vantaggio creato e invece in alcuni frangenti  abbiamo avuto fretta di concludere. Ma stasera va bene così, da sconfitte come questa si può imparare molto”.

Questi gli altri risultati della 20^ giornata di campionato: Nuova Aquila Palermo – Amatori Pescara 78-69, Ambrosia Bisceglia – Romano Group Venafro 86-61, Casa Euro Taranto – Geofarma Mola 77-87, Soavegel Francavilla – San Michele Maddaloni 83-85, Il Globo Isernia – BCC Vasto 60-72, MD Discount Monteroni – Due Esse Martina Franca rinviata a data da destinarsi per impraticabilità di campo.

BASKET AGROPOLI – SFY PLANET CATANZARO 71-65

(11-16, 26-35, 46-53)

AGROPOLI: Romano 15, Serino 19, Molinaro 10, Spinelli, Marulli 20, Iurato, Di Lascio ne, Borrelli 2, Palma, Birindelli 5. Coach: Paternoster

CATANZARO: Carpanzano 9, Battaglia 9, Scuderi 15, Sereni 4, Fall 18, Fratto ne, Naso 6, Ippolito 2, Zofrea ne, Morici 2. Coach: Tunno

ARBITRI: Matteo Spinelli di Roma e Lorenzo Lupelli di Aprilia (LT)

Maria Rosa Taverniti per Reggioacanestro.com

SERIE B GIRONE D 20° giornata
Il Globo Isernia-Bcc Vasto 60-72
Ambrosia Bisceglie-Romano Group Venafro 86-61
Soavegel Francavilla-S. Michele Maddaloni 83-85
BCC Agropoli-Planet Catanzaro 71-65
Nuova Aquila Palermo-Amatori Pescara 78-69
Nuova Pall. Monteroni-Duesse Martina Franca . Partita sospesa.
Casa Euro Taranto-Geofarma Mola 77-87
Classifica: BCC Agropoli 36,Nuova Aquila Palermo 30,Ambrosia Bisceglie 30,Amatori Pescara 28,Planet Catanzaro 24,S. Michele Maddaloni 24,Nuova Pall. Monteroni 22,Duesse Martina Franca 20,Geofarma Mola 18,Bcc Vasto 14,Romano Group Venafro 12,Casa Euro Taranto 12,Il Globo Isernia 6,Soavegel Francavilla 2
Prossimo turno: Bcc Vasto-Nuova Pall. Monteroni,Planet Catanzaro-Ambrosia Bisceglie,Amatori Pescara-Romano Group Venafro,Nuova Aquila Palermo-Soavegel Francavilla,S. Michele Maddaloni-Geofarma Mola,Il Globo Isernia-BCC Agropoli,Duesse Martina Franca-Casa Euro Taranto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons