La Pallacanestro Catanzaro non deve sparire

, non deve assolutamente cadere nel vuoto’. Lo scrive Catanzaro nel Cuore che sostiene ancora ”Il triste periodo storico che attraversa lo sport catanzarese ha bisogno di un’immediata inversione di rotta. Non solo il calcio, con il glorioso e amato Catanzaro, ma anche il basket hanno bisogno necessariamente di aiuto. E mentre per il Catanzaro calcio sembra esserci uno spiraglio che potrebbe nel giro diqualche giorno portare alla salvezza il glorioso sodalizio giallorosso, per la pallacanestro tutto tace. Ciononostante la principale squadra di basket del Capoluogo di Regione, ha rappresentato, in questo campionato di serie B, non solo la città ma anche la Calabria, in quanto assieme alla Viola Basket sono le compagini più importanti del panorama Calabrese. I giallorossi del basket hanno disputato, anche quest’anno, una stagione estremamente positiva, arrivando a giocare per il nono anno consecutivo il campionato nazionale di serie B. E solamente in virtù di una serie di incredibili e sfortunate coincidenze negative, che hanno limitato e condizionato il potenziale della squadra, non hanno permesso di raggiungere i play off promozione per la serie A. Se la Pallacanestro Catanzaro chiuderà i battent – prosegue il movimento Catanzaro nel Cuore – , non scomparirà solo una squadra di basket, ma un intero movimento creato con sacrifici in tutti questi anni. Scomparirebbe un network, che conta, oltre alla prima squadra in serie B, anche ben 2 squadre in C regionale, 1 in serie D, un settore giovanile di rilevanza nazionale con la partecipazione a tutti i campionati federali delle varie categorie e ad importanti tornei nazionali ed internazionali con l’ottenimento di risultati prestigiosi, per finire ad una scuola di minibasket, che opera diffusamente su tutto il territorio cittadino con circa 120 bambini e 5 istruttori. E ancora, 6 società collegate, 300 atleti circa tesserati, 7 allenatori, 3 preparatori atletici, 3 fisioterapisti e 20 dirigenti. Ci auguriamo, quindi, che le istituzioni: Comune, Provincia e Regione Calabria si attivino senza alcun tentennamento per non buttare al vento questo vero e proprio progetto sportivo e sociale. L’appello è ovviamente esteso – chiude la nota – anche e soprattutto alla classe imprenditoriale Catanzarese, che pare essere sempre più lontana e assente dalle questioni prettamente sociali qual è, a giusta ragione, lo sport nella nostra amata città’.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons