LA PALLACANESTRO VIOLA ROMPE IL SILENZIO:QUESTA SERA PARLERA’ IL PRESIDENTE LAGANA’

Un play-guardia in arrivo in casa nero-arancio? Il Basket mercato per uscire da una situazione molto complessa?

Momento complicatissimo per la giovane società nero-arancio, nata dalla voglia degli appassionati di non far morire il Mito Viola dopo anni funesti.

La Pallacanestro Viola ha raccolto solamente due vittorie nelle undici partite fin qui disputate.

Dati che mettono in bilico il sacrificio nell’acquisizione di un titolo sportivo, acquistato, con sacrificio, in estate dalla società della Gilbertina Soresina con lo spettro della retrocessione in C Gold.

La Pallacanestro Viola sta attraversando un momento duro e difficile e d’involuzione tecnica perdendo e subendo l’aggancio in classifica anche dall’ultima della classe, un Monopoli in netta crescita.

Guardando alla seconda fase, agli incontri in programma ed alla formula, c’è da preoccuparsi soprattutto se riavvolgiamo il nastro alle ultime due sconfitte contro Nardò e Monopoli, partite che hanno evidenziato un’involuzione preoccupante.

Pallacanestro Viola, domenica sera, aveva comunicato “da questa sera fino alla prossima gara di campionato, i tesserati non rilasceranno dichiarazioni agli organi di stampa”.

Tale silenzio, si romperà questa sera, anche perché, sulla Tv ufficiale del Club, Videotouring canale 655 in compagnia di Peppe Dattola parlerà, nuovamente, il Presidente Carmelo Laganà che, così aveva evidenziato il momento nella nota domenicale.

«Dopo la settima sconfitta consecutiva – aveva affermato il numero uno dei nero-arancio –  maturata per di più in un importante scontro diretto, è tempo di riflessione. La società non ha intenzione di vanificare gli enormi sforzi prodotti da tutti i soci in un anno di pandemia: nei prossimi giorni ci riserviamo di adottare i giusti correttivi che permettano alla Viola di raggiungere la salvezza».

Nella puntata precedente, lo stesso, aveva annunciato l’ingaggio imminente di un atleta reggino. Così, al momento, non è stato e dall’allenamento di oggi(mercoledì ndr), non si è visto nessun volto nuovo in vista del match domenicale contro Bisceglie, squadra battuta dal Catanzaro qualche ora fa.

La società sta, ad occhio e croce, optando per una prova di maturità gestionale non mettendo in discussione la guida tecnica di Coach Bolignano che, nello sport moderno è la prima a saltare.Dal punto di vista psicologico, non è neanche facile per dirigenti che, nella passata stagione hanno assaporato solo e soltanto vittorie, subire sconfitte in sequenza ed assistere a gare, talvolta, davvero dure da digerire.

Probabilmente, la stessa, sta riconoscendo errori di costruzione del roster evidenti ed un gruppo che, a differenza delle avversarie non ha optato per movimenti di mercato migliorativi, ha subito infortuni pesanti e decisivi nelle partite cruciali, pescato poco nel settore Under, pagato lo scotto di atleti esordienti assoluti in categoria e reduci dai campionati regionali  e pagato, altresì, la stanchezza mentale, fisica e tecnica dei principali trascinatori stagionali.

Radiomercato parla insistentemente di svariate linee di mercato ma le strategie del Direttore Sportivo Barrile non sono ufficialmente conosciute: la prima linea vorrebbe l’ingaggio di un’ala forte. L’altra,che non esclude la prima ma molto più concreta, sembrerebbe la voglia di firmare un play, al massimo un play-guardia.

Il rumors dell’ultim’ora parlano di una chiusura imminente per un atleta di origine serba, un play-guardia. Svariati i sondaggi, anche su atleti che già militano in questo girone. Cosa accadrà?

Show Buttons
Hide Buttons