La Ranieri Int perde l’imbattibilità casalinga facendo largo ad un grande Acireale

Non riesce ad entrare in partita l’esterno ospite Manzotti,limitato dai falli commessi, che riabbracciava ad inizio gara coach Tolotti (i due hanno passato la scorsa stagione insieme alla Viola Reggio Calabria).
Nel secondo quarto i locali della Ranieri Soverato aumentano l’intensità e, gradualmente, ricucono lo svantaggio arrivando sul meno tre quando il tabellone segna due minuti alla fine del match.Buona l’intensità di Antonio Cioffi.
Nei minuti finali però, lo sforzo dei locali e la voglia di vincere del quintetto acese ha delineato il nuovo bilancio della partita: l’imprecisione ai liberi e qualche errore di troppo al tiro castiga i padroni di casa con Acireale brava a sfruttare le occasioni e a conquistare la posta in palio mantenendo nuovamente il primato, per adesso solitario, in classifica. Da sottolineare la grande prova dell’esterno Gianluca Selmi e del centro Luca Colombo, due pedine fondamentali di un gruppo che cresce e che adesso, può puntare davvero in alto in questo torneo grazie alla sapiente regia dell’allenatore Foti.Il campionato è lungo, ma il quintetto acese formato da tanti giovani promettenti può stupire ancora.

RANIERI INT. SOVERATO  71
EDIL TOMARCHIO ACIREALE 77
(21-24, 36-44, 51-58)
SOVERATO: Greco 2, Rizzo 2, Barbuto n.e., Alfonso 15, Cioffi 25, Lo Giacco 12, Infelise 4, Sarlo n.e., Mercurio 9, Caliò 2. Coach: Tolotti.
ACIREALE: Manzo 12, Gambino 2, Selmi 17, Manservisi 8, Colombo 21, Russo 7, Caminiti 6, Paolantonio, Manzotti 4, Grasso n.e. Coach: Foti.
ARBITRI: Perrone di Napoli e Borrelli di Cercola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons