La Redel Vis batte una Gioiese super combattiva

 

 

 

La Redel Vis Reggio Calabria vince a cospetto di una combattiva Gioiese grazie ad un break finale di otto a zero.

La Gioiese recrimina per la nuova e dolorosa occasione mancata e per un arbitraggio che ha sanzionato molto spesso i locali.

 

Partiamo dalle novità.La Cestistica tessera e schiera in meno di ventiquattro ore l’ex Rosarno Riccardo Rizzieri.Il numero dieci del Gioia parte dalla panchina ma contribuisce enormemente a rendere il match molto equilibrato.

Il giocatore mostra una grande voglia di giocare e lo dimostra con tanta intensità:ambientamento? Sembra aver giocato da sempre con la sua nuova formazione.

 

La gara si gioca punto su punto colpo su colpo fino alla metà del secondo periodo.In grande evidenza l’ex Domenico De Marco per la Cestistica,più che positivo l’apporto di Andrea Pellicanò per la Redel.Il primo pallone recuperato nel match è per il giovane Antonio Brienza che cattura in difesa e vola in contropiede.

 

Sul 21 pari avviene il “black-out” della Cestistica Gioiese che parte da un tecnico sanzionato a Barreca:ne approfitteranno ancora Pellicanò ed il rientrante Stefano Zampogna per il 21 a 29 successivo che chiude il secondo quarto.

Note liete per il regista della Redel apparso pronto e determinato.

 

Nel terzo periodo la trama diventa la seguente:Redel avanti e Gioia che con grinta,unghie e denti vuole raggiungere il pari.

 

Meduri,Rizzieri,De Marco ed il giovane Pandolfi trovano i “jolly” per il nuovo avvicinamento e firmando addirittura il pari con una tripla di Brandon Viglianisi.

Marseglia,con canestri importantissimi,invece, porta avanti Reggio Calabria.

 

Si combatte fino a due minuti dal termine pallone su pallone sui binari dell’equilibrio

 

Nel finale, un super canestro di Zampogna(la sua specialità arresto e tiro dalla lunetta) porta la Vis sul più due.

La Gioiese non riesce a concretizzare l’attacco successivo.

Gli ospiti invece lo fanno con Grasso dalla lunga che chiude i conti:sulla medesima azione la Gioiese reclamerà a gran voce dei passi sul passaggio di Zampogna.

I titoli di coda sono per una Redel che cattura due punti importanti;la Gioiese spreca un’altra buona occasione per risalire. Un antisportivo di Rizzieri su Gjinaj chiude i conti del match sul 60 a 68.

 

Cestistica Gioiese-Redel Vis Reggio Calabria 60-68

(13-12,8-17,24-21,15-18)

Gioiese:Cuzzola,Meduri 8,Barreca 6,Genovese 6,Rizzieri 7,Brienza 2,Viglianisi 7,Pandolfi 11,De Marco 14,Iero.All Pasquale Motta Ass Seby D’Agostino

Redel Vis:Saccà 5,Zampogna 8,Grasso 12,Vazzana 8,Marseglia 7,Pellicanò 14,Gjinai 10,Semerano ne,Stracuzzi 4,Cedro.All Checco D’Arrigo Assistente Iliano Sant’Ambrogio

Arbitri Daniele Calella di Cisternino(Br) e Pierluigi Marzo di Lecce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons