La San Michele fa il Bis

 

 

Per il secondo anno consecutivo, la Polisportiva San Michele sbaraglia la concorrenza nel campionato di C Femminile e vince il titolo regionale.

L’auspicio di tutto il movimento cestistico in rosa è che, il sodalizio catanzarese possa strutturarsi e disputare,dopo la rinuncia della passata stagione un campionato di Serie B che manca, dalla terra calabrese da troppe annate(sembrano molto lontani gli anni in cui Indomita,Olympia,Cassiopea,Lumaka ed Audax si sfidavano colpo su colpo con le rappresentanti della Sicilia).

Le ragazze di Coach Anna Astorino, un extralusso per la categoria, portano a casa un successo assolutamente preventivabile dopo gara uno complici le assenze di una Nuova Jolly che, a ranghi completi avrebbe potuto sicuramente fare di più.

Nonostante l’evidente gap tra le due formazioni,lo Scatolone di Reggio Calabria risulta numeroso e festante.

E’ stata troppo pesante l’assenza per le reggine, di due pedine fondamentali sul perimetro come la migliore marcatrice del torneo Onugha e dell’esterno Francesca Ambrogio.

La prima,questa sera alle ore 18 al Palarussello di Messina proverà il salto in Serie A3 insieme all’exOlympia Ilenia Certomà con la canotta del San Matteo.

Ambrogio,invece, nonostante un infortunio al dito, anche in questa occasione ha dimostrato grande serietà e spirito di gruppo sostenendo le compagne direttamente dalla panchina.

La San Michele presenta,invece, il roster che ha dominato il campionato perdendo una sola partita proprio allo Scatolone, proprio contro la Nuova Jolly:l’unica assenza di rilievo è Valentina Fregola, assoluta protagonista della passata stagione che speriamo di rivedere quanto prima sui parquet del basket in rosa.

La gar:La San Michele vince agilmente una gara caratterizzata dal punteggio basso e dai tanti errori.

Sono troppo pesanti le assenze sul perimetro di una Jolly che, non ha potuto esprimersi come sempre.

Dopo il vantaggio Nuova Jolly firmato da Larissa Smorto,una tripla di Galati ed un canestro di Astorino mandano avanti le ospiti.

I tanti extrapossessi in attacco delle ospiti e la mancanza di canestri in attacco della Jolly provoca il primo distacco per Catanzaro che inizia a dominare la gara.

Nel terzo periodo, il Capitano Anna Fotia cerca di ricucire il gap in poche mosse ma la Smb reagisce molto bene.

Una stoppata di Pronestì ed i contropiedi di Silvia Esposito fanno volare le quotazioni delle ospiti.

Determinante Antonella Galati molto bene con Alcaro.

Catanzaro raggiunge i venti punti di scarto nella seconda parte di gara prima di allungare ancor di più sul finale.

La gara procede senza intoppi, merito sia della grande sportività fra le due formazioni che dell’ottima conduzione arbitrale di un collaudatissimo duo come Francesco Avila ed Enzo Zappia, intramontabili ma sempre efficienti.

A fine partita è festa grande per le catanzaresi: la Nuova Jolly, esce, nonostante tutto a testa alta dalla competizione sbaragliando la concorrenza di tante avversarie attrezzate.

 

Nuova Jolly – San MIchele 25 -52

4 12,7-11,8-11,6-18

Jolly : Vozza 4,Misiano,Caridi 2,Cozzucoli 1,Fotia 11,Talè,Smorto 4,Ambrogio ne,Scordo 3.All Davide Arillotta

San Michele:Galati 8,Astorino 6,Esposito 16,Alcaro 2,Amendola 8,Gemelli 6,Pronesti 6,Procopio,Riccelli,Fratto,Alecce 2,Farenza. All Anna Astorino

Arbitri Francesco Avila e Vincenzo Zappia di Reggio Calabria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons