LA SERIE A2 VISTA DA RAC:IL GIRONE EST

Cambia la formula: tanti i protagonisti con un passato alla Viola. Giovanni Benedetto punta a Cento, Marco Laganà riparte da Ravenna ma non solo.

Avete già nostalgia della Serie A2?

Analizziamo le rappresentanti del girone Est in chiave..Rac.

La Fortitudo Bologna, da sempre gemellata con il tifo reggino conferma larga parte del roster della passata stagione e punta forte sull’ex Ravenna Antimo Martino.

Il tasso di Calabria arriva dallo staff tecnico dove lavora, e non da questa stagione, il silano Roberto Lopez.

Kenny Hasbrouck è la stella accanto al Capitano Mancinelli ed a giocatori del calibro di Pini, Fantinelli, Rosselli,Cinciarini e Benevelli.

Cagliari cambia girone e da Ovest passa ad Est:Confermata larga parte del roster della passata stagione con Coach Paolini al timone e l’ex Viola Roberto Rullo nel ruolo di stella.

C’è chi, invece, la Serie A2 se l’è riconquistata da solo confermando una voglia di vincere irrefrenabile: il reggino Giovanni Benedetto, storico assistente della Panasonic Reggio Calabria con Carlo Recalcati guida la neopromossa Cento con un roster che punta tantissimo sull’estro dell’ex Trapani Mays.

Terzo anno di fila per un tecnico che, annata Bermè esclusa (stagione da dimenticare per tutti quei protagonisti), fece davvero bene in riva allo stretto.Ferrara punta forte sull’esperta coppia di lunghi composta da Mike Hall e Fantoni, Forlì riparte da Giachetti in regia con il braccio armato Melvin Johnson in guardia mentre Imola ha un Bj Raymond in più nel motore accanto a giocatori esperti e straordinari come Rossi,Fultz e Nicolas Crow.

Tanti giovani interessanti per Jesi: Mascolo da Napoli e Baldasso si affiancano alla voglia di crescere di Toto e Lovisotto.

Mantova, dopo aver salutato Davide Lamma pesca uno degli specialisti della B, alla Viola per qualche mese, l’argentino Ghersetti.

Montegranaro mette uno degli allenatori più rappresentativi del basket italiano, Cesare Pancotto nel ruolo di Head accanto al vice, il confermatissimo Stefano Vanoncini, alla Viola con Giovanni Benedetto nell’anno di Rush e Deloach.

E’ finito a Piacenza,invece, un altro ex nero-arancio Andrea Crosariol, centro che dopo l’esperienza alla Viola è volato in A1 ritrovando anche l’azzurro.

Tanti cambiamenti all’Assigeco che riparte dall’ex Montegranaro Ceccarelli.

Andrea Mazzon, invece, dopo aver allenato Matteo Laganà a Capo D’Orlando vola a Ravenna dove ha inserito il fratello maggiore Marco in cabina di regia.

Talento indiscutibile del basket italiano frenato da due brutti infortuni: ha un’enorme voglia di riscatto dopo la parentesi felice di Bergamo.

Roseto è diventato un team “made in Stella Azzurra”: una rampa di lancio per giovani i talenti affiancati ad ottimi giocatori esperti ed a Marko Simonovic visto a Siena nella passata stagione.

Treviso è, probabilmente la regina del mercato: Max Menetti Coach ed un roster da leccarsi i baffi con Uglietti, Antonutti,Chillo,Imbrò,Lombardi, Tomassini, Tessitori e non solo.

La stella di Udine è l’ex Viola Marshawn Powell: roster tosto e divertente affidato a Demis Cavina.

Verona e Luca Delmonte,invece, puntano fortissimo sull’ex Biella Jazzmarr Ferguson.

Analizziamo i due gironi partendo dal raggruppamento Est e ricordando come cambia la formula del torneo.

PROMOZIONI – La prima fase del campionato è composta da trenta giornate di stagione regolare al termine delle quali le prime classificate dei gironi saranno promosse nella massima serie per la stagione 2019/2020. Le squadre classificate dal secondo al nono posto di ciascun girone invece otterranno il pass per i playoff dove sarà messo in palio l’ultimo posto disponibile per il campionato di Serie A1 dell’anno successivo. La vincitrice dei playoff sarà la terza squadra promossa.

RETROCESSIONI – Le squadre a retrocedere in Serie B saranno invece cinque. Dunque le squadre che si classificheranno 15° e 16° nei due gironi abbandoneranno il campionato. Mentre la quinta compagine sarà decisa dal play-out che vedrà ai nastri di partenza le squadre piazzate al 13° e al 14° posto dei due gruppi.

Considerando le retrocessioni dalla Serie A1 (una) e le promozioni dalla Serie B (tre) questo porterà l’organico del campionato di Serie A2 a 28 squadre per la stagione 2019/2020.

 

La prima giornata

 

Casa Ospite Risultato
Tezenis Verona Lavoropiù Fortitudo Bologna 0 – 0
Le Naturelle Imola Basket G.S.A. Udine 0 – 0
XL Extralight Montegranaro Termoforgia Jesi 0 – 0
Hertz Cagliari Unieuro Forlì 0 – 0
Assigeco Piacenza OraSì Ravenna 0 – 0
Baltur Cento Bakery Piacenza 0 – 0
Pompea Mantova Roseto Sharks 0 – 0
De’ Longhi Treviso Bondi Ferrara 0 – 0
Show Buttons
Hide Buttons