La Spezia – Olympia 61 – 54

 

 

 

Ottima la prestazione delle reggine che hanno messo in difficoltà la seconda della classe. Il primo periodo si chiude con le padrone di casa sul +3 (18-15). Nel secondo quarto: break di 14-0 nei primi sei minuti di gara con le spezzine che vanno al riposo sul +17. Nella ripresa arriva il massimo vantaggio di +19. La Carispezia Termo si perde per strada: spaesata e poco concreta, le calabresi arrivano fino al -4 con la palla in possesso ma non riescono nell’impresa di far proprio l’incontro. Al suono della sirena di fine gara il vantaggio è di 7 lunghezze.

 

Arriva anche l’aiutino indiretto della direzione arbitrale che sanziona la Bertan con il quinto fallo, mentre non vede quelli dalla stessa subiti in penetrazione, così anche quelle della Melissari in penetrazione ed in fase di tiro.  Omissioni colpevoli? Forse! Bene tutte le reggine.In evidenza Delibasic e Melissari che hanno chiuso in doppia cifra.

 

Carispezia Termo La Spezia – Olympia 68 Reggio Calabria 61 – 54 (18-15, 36-19, 44-32)

CARISPEZIA TERMO LA SPEZIA: Reke L. 11 , Templari E. 10 , Giorgi S. 8 , Russo C. , Costa V. 10 , Tripalo L. 2 , De Pretto V. 7 , Zerella F. 3 , Piastri M. , Tava A. 10 , All. De Santis Massimiliano

OLYMPIA 68 REGGIO CALABRIA: Bertan T. 7 , Costantino L. NE , Imeneo V. NE , Antonelli S. 5 , Anechoum M. NE , Linguaglossa E. 7 , Delibasic S. 18 , Melissari G. 13 , Certomà I. 2 , Ballardini G. 2 , All. Del Vecchio Michele

ARBITRI:Leonardo Solfanelli, Alessio Lauretani

NOTE:  Carispezia Termo La Spezia tiri liberi 12/16 (75%), Olympia 68 Reggio Calabria tiri liberi 9/12 (75%)

 

Us.Olympia Basket

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons