LA TOP 5 RAC DELLA SETTIMANA

Al Top, Marco Laganà del Firenze e Lazar Kekovic del Cassino per la B, Nunzio Sabbatino del Catanzaro e Milos Mihajlovic degli Svincolati Milazzo per la C Gold, Nicola Mangione del Pianopoli per la Serie D

Top 5
NICOLA MANGIONE – PIANOPOLI BASKET
Il rientro ed il come back al Basket di Mattia Bosone è stato impattante.
L’approccio di Nicola Mangione, invece, è stato fondamentale per stabilire il colpo assoluto della giornata del basket calabrese.
L’uomo con la maschera, forzatamente da indossare dopo lo sfortunato infortunio di precampionato scontrandosi con il proprio Coach Lazzarotti, inizia a carburare. Ventello e prestazione super per battere la Gioiese.

NUNZIO SABBATINO – CATANZARO BASKET ACADEMY
Momento magico per i colori giallo-rossi. La C Gold batte Castanea, vittoria non scontata. Nunzio Sabbatino si conferma totalmente fuori-categoria. Accanto a lui Agosto, Corapi(Partite incredibili per entrambi) ed un team che si esalta.
Sempre il buon Nunzio, continua il suo percorso da Coach accanto a Rino Parentela ed Andrea Cattani firmando il bellissimo successo contro Botteghelle con un Fourè in netta crescita ed un Giglio che non fa più notizia

MILOS MIHAJLOVIC – SVINCOLATI MILAZZO
Brava la dirigenza dei mamertini a credere nel lungo che si è formato in casa Vis.
La sua mano fatata modello Jack Galanda è stata più che d’impatto nella vittoria corsara della corazzata allenata da Ciccio Trimboli ed Iliano Sant’Ambrogio.
La Dierre non riesce a contenerlo e lui, si dimostra, come sempre, più che preciso.

LAZAR KEKOVIC- CASSINO
Nella passata stagione cambiò il volto della stagione della Pallacanestro Viola.
Oggi, ben figura a Cassino. Nell’ultima uscita, in trentacinque minuti ha devastato il devastabile nella gara interna contro Corato.
23 punti e tanta bontà tecnica.

MARCO LAGANA’ – PALLACANESTRO FIRENZE
Habituè delle nostre rubriche. Condivide la città con un ex di Calabria, il greco ex Lamezia Sakellariou che ha viaggiato, anch’egli a quota 30 nell’ultima uscita nella sua stagione con Olimpia Legnaia.
E lui? Laganà vince ancora, e realizza un punto al minuto. 30 punti in 30 minuti, rispeditelo(in fretta) dove merita, se volerà in A2 con Firenze, tanto di guadagnato.

Show Buttons
Hide Buttons