La Top Five

 

 

FRANCESCO CATANOSO(BOTTEGHELLE BASKET)

Completamente in trans agonistica. Il principale terminale offensivo della Botteghelle Basket sfodera una prestazione da urlo all’interno del gremito PalaCorvo di Catanzaro conducendo la squadra del Presidente Musolino verso l’ipoteca del terzo posto.Alla faccia di chi non ha creduto in lui nel basket mercato dei campionati nazionali.Giocatore duttile e poliedrico proverà ad esaltarsi anche nella imminente post-season.

 

GIORGIO GARRUZZO(BASKET ROSARNO)

Il Presidente Mimmo Rizzo lo ha specificato:”I rosarnesi hanno una marcia in più: il cuore”.Ilgiovanissimo classe 1996 sopperisce alla pochissima esperienza in DNC con due canestri da urlo(Il primo dei due grazie ad un assist modello Usa di Pasquale Crucitti) ed una prova ordinata nel difficilissimo derby contro la Redel.Il risultato finale non ha sorriso ai giallo-blu ma il futuro del basket rosarnese è tutto suo e dei suoi giovani amici come La Rosa e Ruggiero.

 

JAMES WILLIAM WARWICK(CESTISTICA GIOIESE)

Si laurea miglior marcatore del torneo al termine della stagione regolare e sfodera l’ennesima prestazione tutta muscoli in canotta Cestistica Gioiese.Le assenze di Mermolia e Krajesky avevano indebolito più del dovuto il roster a disposizione di Ugo Latella.L’ala britannica giocherà per quattro sciorinando una prestazione totale ed efficace contro l’Nbs.Con un giocatore così la promozione in DNC sembra assicurata.

 

RICCARDO COSTA(NUOVA JOLLY)

La Jolly firma un successo basilare per la salvezza nel primo anno di DNC. La formazione di CoachOrtenzi ritrova finalmente una delle giovani promesse più forti di tutto il girone. Il “bombardiere” Riccardo Costa,classe 1993, dopo un lungo e fastidioso infortunio è ritornato:sarà sua una tripla fondamentale per il decisivo break per battere gli iblei del Ragusa.

 

LUCA LAGANA’(LIOMATIC VIOLA)

La partita contro Giugliano era “facile facile” ma la voglia di far bene del reggino Laganà stupisce. Prova da urlo.Hight score  in carriera. Concretezza dalla media e dalla lunga e qualche assist di pregevole fattura. Il pubblico si è divertito anche grazie alle sue schiacciate .La canotta “numero cinque” adesso scalpita per ottenere minuti nelle gare importanti in vista di un finale di stagione tutto da seguire.

LA TOP FIVE

 

 

FEDERICO ANTINORI(REDEL ENERGIA REGGIO CALABRIA)

E’ tornato.Uno dei giocatori più rappresentativi del girone I della DNC è rientrato dopo un lungoperiodo di stop.Il risultato? Showtime puro,canestro decisivo e vittoria esterna per la Redel Energia in quel di San Filippo del Mela.Il tandem con Cavalieri porta a casa due punti fondamentali per la compagine del Presidente Di Bernardo che vuole piazzarsi nel migliore dei modi nella griglia PlayOff al primo anno in un campionato nazionale.

 

GIOVANNI VINCI

Il giocatore più spettacolare della C Regionale è tornato.Contropiedi a raffica, tiri in allontanamento ed americanate da urlo per la fortuna della Botteghelle Basket.Due successi in due giorni per un pronto rilancio in classifica.La compagine del Presidente Musolino, vincendo contro Jbl ed Olympic spiana la strada verso un buon piazzamento PlayOff.


FRANCESCO BROSIO

Giocare in cinque per un campionato intero,allenare, coordinare e giocare: tutto questo è CiccioBrosio super protagonista della sfida di C Regionale Aspi-Lamezia.La formazione più in forma della C Regionale cade inaspettatamente contro la grinta e le inaspettate triple del veterano ex Rosarno,Cap e Gioia Tauro.

 

ALESSIO GIOIA

In campo per poche partite l’anno ma “tutto cuore” quando serve.I giovani del Castrovillari conquistano il primo successo stagionale battendo i catanzaresi della Cras.Alessio Gioia, bandiera del basket di Castrovillari ritorna in scena per l’occasione e tolta la ruggine si è dimostrato nuovamente determinante per i colori della sua città e per la crescita ed il morale dei giovanotti del pollino.

 

GUILLERMO ANDRES ATES(NUOVA JOLLY).

L’impresa casalinga della settimana la firmano i giovani della Nuova Jolly.Determinante l’efficacia e la prestanza fisica dell’argentino che, in coppia con Pasquale Tramontana sotto le plance è risultato decisivo per il successo sulla quarta forza del torneo:l’Amatori Messina.Ates non ha mai mollato la presa da vero lottatore, senza dubbio un giocatore sul quale puntare sempre.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons