LA VIOLA C’E’: BATTUTA LA REMER

di Nino Romeo – Treviglio parte a mille e non sbaglia un colpo ma dal terzo quarto in poi Fabi e soci cambiano totalmente trama alla gara.

 

REGGIO CALABRIA – Con la migliore performance, fin qui, della stagione, una meravigliosa Viola riscatta la sconfitta di domenica scorsa contro Siena e torna alla vittoria contro la Remer Treviglio sotto gli occhi di un graditissimo ospite in parterre, Alessandro Giuliani, oggi gm di Brindisi ed indimenticato ex della straordinaria Viola 2002-2005 del presidente Silipo.

Non una vittoria semplice per i neroarancio che già dopo pochi minuti si ritrovano sotto di 16 punti grazie alla bruciante partenza degli uomini di coach Vertemati (9-25 al 6’). Coach Calvani prova, allora, subito a cambiare e ad alzare un po’ la pressione in difesa mandando sul parquet Passera, Benvenuti e Rossato; la mossa riesce ed i neroarancio riescono ad accorciare il gap fino al -11 (22-33) con cui si chiude il primo quarto.

Nella seconda frazione i reggini provano ad alzare l’intensità in difesa ma Treviglio è una macchina da canestri e vola fino al +17 (29-46 al 13’). Coach Calvani prova, allora, a cambiare ancora ritmo e manda sul parquet Allen Agbogan; l’impatto del classe ’97 è straordinario, la sua energia, ben coadiuvata dalla solita intensità di Passera e Rossato, consente ai reggini di ribaltare rapidamente la gara ed in 6 minuti la Viola si riporta sul -9 (45-54); sulla scia dell’entusiasmo, i neroarancio con Pacher e Rossato chiudono il primo tempo sotto di soli 5 punti (51-56).

Il secondo tempo è di marca prevalentemente neroarancio. Capitan Agustin Fabi al 23’ firma il sorpasso e da quel momento è una sinfonia Viola: Fabi, Baldassarre, Benvenuti, Pacher con la grinta e la voglia dell’intero gruppo neroarancio travolgono Treviglio che nulla può contro la meravigliosa prova dei reggini. Al 27’ è +10 Viola. Non è, però, finita: la Remer, nell’ultima frazione, prova l’ultimo assalto con uno straordinario Carnovali (25 punti e 5/6 da tre) che riporta i suoi fino al -1 ma Baldassarre, Pacher e Fabi respingono con perdite la squadra lombarda che è definitivamente costretta ad arrendersi e si chiude con una splendida vittoria, tra gli applausi del PalaCalafiore.

Viola-Treviglio non è una gara qualsiasi, non lo era soprattutto per un nostro caro amico ed indimenticato giornalista, Mimmo Durante, cittadino di Treviglio ma reggino doc, che ci ha prematuramente lasciati ad Ottobre 2016. Al termine della gara, l’MVP, Agustin Fabi, si è aggiudicato il premio dedicato alla memoria di Mimmo, che sarebbe stato sicuramente felice della vittoria dei neroarancio contro la squadra lombarda.

CRONACA – Treviglio, come detto, parte fortissimo con due triple in fila di Mezzanotte e Carnovali; la Viola risponde con Roberts dai 6.75 ma dall’altra parte è rapidissima Treviglio a trovare Douvier che schiaccia su ottimo assist di Marino (3-8 al 2’). Viola sorpresa e timeout per coach Calvani. Dopo il minuto di sospensione è, però, ancora Treviglio a spingere con Marino per il 3-11 al 3’. La Viola prova a sbloccarsi con Pacher ma Carnovali, con 3 tiri liberi, lancia la Remer sul +9 (5-14 al 4’). La Viola sbatte contro la difesa ospite ed un altro assist di Marino per Rossi fa volare Treviglio sul 5-16 al 5’. Roberts segna in tap in ma dall’altra parte realizza 4 punti in fila uno scatenato Rossi. Baldassarre prova a rispondere ma la Remer è scatenata con Douvier da sotto e Carnovali da tre punti (9-25 al 6’): 25 punti subìti dai neroarancio in soli 6 minuti e mezzo ed è, senza dubbio, la peggior partenza difensiva della stagione. Ancora Baldassarre dalla media ma ci mette del suo anche l’ex Alan Voskuil che spara la tripla dell’11-28. Pacher segna da sotto di forza mentre Calvani manda in campo Passera, Rossato e Benvenuti nel tentativo di dare una scossa. 2 su 2 ai liberi per Baldassarre ma Treviglio è un tornado: ancora un fallo dai 6.75 su Marino che realizza altri 3 tiri liberi per il +16 Remer (15-31 al 9’). Rossato subisce fallo in penetrazione e fa 2 su 2 ai liberi: 17-31 al 9’ . Botta e risposta Rossato – Douvier poi è Roberts a realizzare da tre punti ed il primo quarto si chiude sul 22-33.

La seconda frazione inizia con una tripla di Passera, risponde da due Rossi poi è Benvenuti a realizzare da sotto per il 27-35. Voskuil è, però, caldo dai 6.75 e segna la tripla del nuovo +11 Remer (27-38 al 12’). Rossi è splendido sottocanestro, gli risponde dall’altra parte Roberts ma Treviglio è una macchina da canestri: Voskuil e Cesana puniscono ancora la Viola da tre punti (29-46 al 13’). Coach Calvani prova ancora a cambiare qualcosa e manda sul parquet Allen Agbogan. Realizza Passera dalla media ma Treviglio muove benissimo il pallone e trova ancora Cesana piedi a terra ed è 31-49. Rossato non ci sta e spara anche lui dai 6.75 (34-49 al 15’). Mezzanotte realizza da sotto su assist di Voskuil e la Remer è sul +17 al 15’ (34-51). Pacher fa 1 su 2 ai liberi poi uno splendido alto-basso tra Passera e Pacher riportano la Viola sul -15 (37-52 al 17’). La Viola prova ad alzare un po’ l’intensità in difesa, Rossato è onnipresente, recupera palla e va a realizzare in penetrazione (39-52). Bellissima azione dei neroarancio con Agbogan che trova splendidamente Pacher per la schiacciata da sotto: tantissima energia da parte di Agbogan ed è lui che innesca la nuova transizione reggina, poi è Passera a realizzare il -9 (43-52). Treviglio si affida a Lele Rossi che non sbaglia nulla da sotto ma gli risponde subito Pacher (45-54 al 19’). Esce Agbogan e sono tanti gli applausi per lui: nei 6 minuti di Allen sul parquet i neroarancio sono passati dal 29-46 (-17) al 45-54 (-9). Voskuil fa 2 su 2 dalla lunetta, Fabi realizza da sotto poi è Roberts-to-Pacher per la schiacciata del -7. Voskuil è nervosissimo, rischia il tecnico più volte ma viene incredibilmente graziato dagli arbitri poi l’ex Viola commette anche un fallo in attacco che consente ai neroarancio, con uno splendido Rossato, di riportarsi sul -5 con cui si chiude il primo tempo (51-56).

Il secondo tempo si apre con un canestro di Baldassarre per il -3 Viola; Carnovali è imprendibile e va a realizzare un 2+1 (53-59 al 22’). La Viola tiene botta con Pacher poi Mezzanotte fa 1 su 2 dalla lunetta (55-60 al 23’). Arriva la tripla di Roberts che anticipa di pochi secondi la bomba del sorpasso neroarancio firmata da capitan Agustin Fabi (61-60 al 23’). Pacher sbaglia un rigore da sotto ma nell’azione successiva si fa perdonare trovando splendidamente Baldassare per il +3 Viola (63-60). Rossi viene perso di vista ed arrivano 2 punti facili (63-62 al 25’) ma dall’altra parte Fabi spara la tripla del +4 dall’angolo. Pacher è splendido in difesa e fa a sportellate con Rossi e lo ferma, palla recuperata e viene lanciato in transizione ancora Fabi che spara da tre punti dall’angolo opposto ed è 69-62. E’ una Viola meravigliosa ed il pubblico si infiamma (69-62 al 26’). Coach Vertemati è costretto al timeout. Baldassarre di forza fa a subire fallo e realizza dalla lunetta per il +9, i neroarancio recuperano l’ennesimo pallone ma non riescono a sfruttarlo; Marino lancia in transizione Douvier che subisce fallo e fa 1 su 2 dalla lunetta (71-63 al 27’). Assist meraviglioso di Roberts per Baldassarre ed è + 10 Viola; Lele Rossi non ci sta e segna da sotto il 73-65 al 28’. Ancora Douvier da sotto poi Caroti assiste ottimamente Pacher per il 75-67. Assist meraviglioso anche di Marino per Rossi ed è -6 Treviglio (75-69 al 29’). Botta e risposta tra Carnovali e Roberts poi è ancora Carnovali a realizzare ma gli risponde un sontuoso Baldassarre dalla lunetta (79-73 al 29’). Ancora una svista arbitrale sul finale di terzo quarto: Rossato subisce un fallo evidente ma gli arbitri lasciano correre ancora una volta e la terza frazione si chiude sul 79-73.

L’ultimo quarto si apre con il 4° fallo di Rossi su Roberts che fa 2 su 2 ai liberi: 81-73 al 31’. Vertemati richiama Rossi in panchina e manda sul parquet Mezzanotte. E’ Carnovali a suonare la riscossa dai 6.75 ed è 81-76 al 32’. Benvenuti riceve un meraviglioso assist da Roberts, segna e subisce fallo ed è 84-76 Viola. La Remer non molla e Marino realizza da tre punti (84-79 al 32’). Due punti facili di Cesana ed è -3 Treviglio (84-81); Rossato subisce fallo e fa 1 su 2 dalla lunetta (85-81 al 33’). La Remer prova ad alzare il ritmo e Marino spara una tripla pazzesca per il -1 (85-84 al 33’). Fabi è altrettanto meraviglioso e realizza da sotto il nuovo +3 (87-84). Cesana trova Mezzanotte da sotto, dall’altra parte mano morbidissima per Lorenzo Benvenuti. La Viola dimentica Carnovali che punisce subito i neroarancio dai 6.75 ed è parità (89-89). E’ ancora Fabi a tenere davanti i neroarancio, Carnovali è pazzesco e spara la sua quinta tripla ma Fabi non è certo da meno e gli risponde in un amen (94-92 al 35’). Meraviglioso alto-basso tra Rossato e Benvenuti che è straordinario da sotto e realizza il +4 (96-92 al 36’). Azione fantastica dei neroarancio conclusa da una tripla dall’angolo di Baldassarre che prova a spezzare in due la gara (99-92 al 37’); è lo stesso Baldassarre a subire fallo in difesa ed è 1 su 2 dalla lunetta (100-92 al 37’). Voskuil perde palla la recupera ancora Baldassarre, costretto poi a lasciare il parquet per una botta alla schiena. Arriva il 5° fallo di Lele Rossi, Caroti realizza i due liberi ed è +10 Metextra (102-92 al 38’). La Remer sbaglia ancora, non ne ha più e Roberts trova ancora splendidamente Pacher che schiaccia il +12 a 2’ e 38” dal termine. Douvier subisce fallo e realizza due liberi; Pacher trova ancora con un grande assist Benvenuti che non sbaglia. Treviglio prova l’ultimo assalto con Marino e Douvier ed un minibreak di 0-5 portano la Remer sul -7 (106-99 al 39’); coach Calvani chiama subito timeout. E’ Agustin Fabi a piazzare la tripla più importante, quella del +10 che chiude di fatto la gara (109-99); Chris Roberts e Marino firmato gli ultimi punti del match che si chiude sul 111-101.

Nino Romeo per Reggioacanestro.com

SERIE A2 OVEST OLD WILD WEST – 12a GIORNATA GIRONE DI ANDATA

METEXTRA VIOLA REGGIO CALABRIA – REMER BLU BASKET TREVIGLIO 111-101

VIOLA: Pacher 19, Passera 7, Scialabba ne, Caroti 2, Fabi 21, Baldassarre 20, Rossato 12, Agbogan, Benvenuti 11, Roberts 19. Coach: Calvani

TREVIGLIO: Carnovali 25, Dessì ne, Cesana 8, Marino 15, Palumbo, Mezzanotte 9, Rossi 18, Voskuil 11, Douvier 15, Borra ne. Coach: Vertemati

ARBITRI: Alessandro Tirozzi di Bologna (BO) – Marco Pierantozzi di Ascoli Piceno (AP) – Paolo Puccini di Genova (GE)

PARZIALI: 22-33; 51-56; 79-73;

Show Buttons
Hide Buttons