La Viola è già salva?

 

 

Coach Ponticiello, a suo avviso la Viola è già salva?

 

Direi di no perchè ci sono ancora sei partite da giocare e nel basket non si può dare niente per scontato.

Abbiamo un vantaggio cospicuo nei confronti dell’Affrico di Firenze.

Voglio sottolineare che ci piace giocare partita per partita e provare a dare un senso al campionato anche oltre la salvezza.

In estate non si pensava potessimo vincere il premio Under: non eravamo la candidata numero uno per vincere questo importante riconoscimento.

Adesso, invece, lo siamo.

Allo stesso tempo la conquista della post-season non era la nostra priorità.

Ci volevamo salvare, il nostro obiettivo era la salvezza ma ci ritroviamo a soli due punti dalla soglia del PlayOff.

C’è ancora molto da lavorare: noi siamo pronti.

 

 

Coach, a suo avviso, dunque la Viola può diventare la “mina-vagante” della post-season?

 

Andiamo per gradi.

Di certe cose è bene parlarne a conti fatti.

Di sicuro la Viola dal 2014 e anche un po’ prima (dal match con Ravenna per la precisione) sta viaggiando al ritmo delle prime della classe seguendo il trend della passata stagione.

Se nel 2013 eravamo secondi solo alla “corazzata” Torino, oggi possiamo affermare con orgoglio che il nostro cammino è inferiore solamente alla Moncada Agrigento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons