LA VIOLA ESPLODE, BATTUTA RIETI

di Nino Romeo – La tripla di Allen Agbogan infiamma il PalaCalafiore. Rieti combatte ma non basta.

REGGIO CALABRIA – 2 su 2 sul parquet di casa e la MetExtra torna al successo conquistando la seconda vittoria stagionale al PalaCalafiore ai danni di una NPC Rieti mai doma ed al termine di una gara sofferta ma vinta con merito dai reggini. Gara decisa nell’ultima frazione, come ormai è consuetudine da inizio campionato, grazie soprattutto all’intensità in difesa ed all’energia di Caroti (autore anche di 15 punti), Rossato ed Allen Agbogan, quest’ultimo bravo a realizzare anche la tripla che ammazza la gara ad un minuto dal termine. Decisivo l’apporto offensivo anche di capitan Fabi (11 punti) ed AJ Pacher (17 punti e 13 rimbalzi), meno quello di un Roberts che commette subito due falli, subisce anche un infortunio e non riesce così a dare il consueto apporto alla squadra.

Non sono, però, tutte rose e fiori per i reggini, che anche domenica sera hanno dato vita ad una prestazione un po’ (troppo) altalenante durante i 40 minuti. Primo quarto da rivedere per gli uomini di coach Calvani, che non hanno l’atteggiamento giusto in difesa ed attaccano in maniera confusa sprecando malamente e perdendo ben 5 palloni uniti ad un pessimo 21% dal campo (3/14). Le percentuali migliorano nel secondo quarto (chiuso con il 40% dal campo), grazie anche al ritmo più alto imposto da Lorenzo Caroti che apre maggiori spazi creando non poche difficoltà alla difesa reatina. Il tanto temuto terzo quarto, in cui la Viola finora aveva mostrato la parte peggiore di se stessa, non fa sconti neanche stavolta e Rieti ne approfitta per recuperare il gap di fine primo tempo (35-29), ribaltare la gara con un parziale di 16-25 e chiudere la terza frazione avanti di 3 punti (51-54). Nell’ultimo quarto, come detto, sono Caroti, Rossato, Pacher ed uno straordinario Allen Agbogan, vero uomo in più dei reggini, a far pendere il piatto della bilancia verso la MetExtra, che conquista così due punti preziosissimi contro quella che sarà probabilmente una diretta concorrente nel prosieguo del campionato.

CRONACA – Coach Calvani schiera Passera in quintetto al posto di Caroti, con lui Roberts, Fabi, Pacher e Benvenuti. Coach Nunzi risponde con Tommasini, Hearst, Hassan, Carenza e Davenport. E’ Tommasini ad aprire la gara dopo 1 minuto e mezzo senza canestri poi è Hearst a portare i suoi sullo 0-4 al 2’; tanti errori al tiro per i neroarancio, a sbloccare il tabellone ci pensa capitan Fabi dalla lunetta (2-4 al 3’). Un po’ di confusione in fase offensiva per i padroni di casa e, dopo uno 0/5 da tre, coach Calvani richiama i suoi per un minuto di sospensione. Ancora qualche problema nell’attacco alla difesa reatina poi ottima lettura difensiva di Marco Passera che subisce il fallo in attacco di Davenport: palla recuperata per i neroarancio e Roberts decide di andar dentro guadagnandosi due liberi che consentono alla Viola di fissare la parità al 5’ (4-4). Hearst spara dai 6.75 e realizza, nell’azione successiva altra palla persa per i reggini ed Hearst si invola in contropiede subendo il secondo fallo di Chris Roberts, richiamato subito in panchina: 2/2 dalla lunetta ed è 4-9 al 6’. La Viola segna solo dalla lunetta: è il turno di AJ Pacher che realizza un 1 su 2 per il 5-9 al 6’. Il primo canestro su azione della MetExtra arriva dopo 6 minuti e 20 secondi e porta la firma di Pacher che segue a rimorchio dopo un errore di Baldassarre che aveva provato una grande schiacciata (7-9 al 7’). Nunzi getta nella mischia Angelo Gigli al posto di Davenport mentre la gara prosegue con ritmi molto spezzettati e si va avanti dalla lunetta: 1 su 2 di Baldassarre da una parte, 1 su 2 di Tommasini dall’altra (8-10 all’8’). Hearst viene perso dalla difesa neroarancio e va a realizzare (8-12); dentro Lorenzo Caroti per Marco Passera negli ultimi due minuti del primo quarto. Hearst è una scheggia imprendibile per i reggini, dall’altra parte realizza subito dai 6.75 Caroti ed è 11-14; non perdona anche Carenza e Rieti è di nuovo sul +6 (11-17 al 9’). Va dentro Rossato che realizza di forza e, subito dopo, recupera un pallone costringendo al fallo in attacco Tommasini. A pochi secondi dal termine della prima frazione spazio per l’argentino Juan Marcos Casini, ex della gara mai dimenticato dal pubblico reggino. Il primo quarto si chiude sul 13-17 tra le urla di coach Calvani, visibilmente insoddisfatto della prestazione dei suoi.

E’ un break di 4-0 firmato AJ Pacher ad aprire la seconda frazione; magia, in reverse, da sotto per Angelo Gigli e Rieti torna subito in vantaggio (17-19 al 8’). Caroti non ci sta ed in un amen va ad appoggiare la nuova parità (19-19). E’ Rossato a realizzare il canestro del vantaggio Viola ed arriva il timeout per coach Nunzi (21-19); esce bene dal timeout Rieti e Davenport realizza il 21-21 al 14’. Alza il ritmo Caroti ed è ancora Rossato a realizzare da sotto (23-21); dall’altra parte è straripante Tommasini che segna e subisce fallo realizzando il 2+1 per il nuovo vantaggio reatino (23-24 al 15’). Dentro Agbogan per Rossato ed è subito tripla per Allen (26-24 al 16’); il minibreak di 7-0 per i reggini lo completa AJ Pacher con altri quattro punti in fila che regalano il +6 alla MetExtra (30-24 al 18’). Rieti reagisce con la tripla di Hassan (1/6 da tre per lui nel primo tempo) ma nell’azione successiva Caroti si guadagna subito tre tiri liberi ripristinando il gap (33-27 al 19’). 2 su 2 per Hearst poi è deciso Patrick Baldassarre che va dentro ed appoggia al tabellone il 35-29 con cui si chiude il primo tempo. Le statistiche dopo 20 minuti evidenziano i 6 palloni persi a testa per le due squadre, 40% al tiro dei reggini, che migliorano notevolmente le percentuali della prima frazione, 30% dal campo per Rieti.

La terza frazione, vero spauracchio di questo inizio di stagione dei neroarancio, si apre con la tripla di un redivivo Hassan, la Viola costruisce bene ma sbaglia e Tommasini non perdona piazzando la tripla della parità: 35-35 al 22’. E’ ancora Caroti l’uomo in più dei reggini; il play di Cecina, dalla lunetta, riporta i suoi sul 37-35 al 22’. Botta e risposta Fabi-Carenza da tre punti ed è 40-38. Hassan piazza un’altra tripla ed è 40-41 NPC; arriva anche un fallo tecnico per proteste nei confronti di AJ Pacher e coach Calvani richiama tutti in panchina per un timeout. Libero di Hearst e tripla di Tommasini e la Viola, in un amen, è sotto di 5: 40-45 al 25’. Neanche a dirlo è ancora Lorenzo Caroti a togliere le castagne dal fuoco per i reggini: tripla e -2 Viola (43-45 al 25’). Arriva un’altra tripla di Fabi mentre Rieti detta il passo dalla lunetta con Hearst (46-49 al 27’); la Viola alza l’intensità in difesa, Baldassarre firma il -1 ma Savoldelli spara un’altra tripla (48-52). Rientra Marco Passera, che concede un meritato riposo ad un applauditissimo Lorenzo Caroti. Hearst, dalla lunetta, lancia i suoi sul +6 (48-54) ma è una tripla di Passera a tenere i neroarancio in scia sul 51-54 con cui si chiude il terzo quarto.

Due liberi di Pacher in avvio di ultima frazione ed è -1 Viola (53-54); gran canestro di Hearst che tiene Rieti davanti (53-56). Coach Calvani rimette dentro Roberts per Baldassarre; l’americano prova a dare la scossa a se stesso ed ai compagni recuperando un pallone importante in difesa; transizione per Pacher, fallo e vivaci proteste di Davenport che subisce un fallo tecnico: la Viola ne approfitta per riportarsi sul -1 (55-56 al 34’). Difesa press per i reggini, il vantaggio neroarancio lo firma Fabi dalla lunetta (57-56) poi è un grande assist di Rossato per la schiacciata di Pacher per il +3 MetExtra (59-56 al 35’). Timeout per coach Nunzi. Rieti non sfrutta i doppi possessi concessi dai reggini, che sbagliano tanto in attacco ma tengono comunque botta in difesa con tanta energia da parte di Agbogan e Rossato. 1 su 2 dalla lunetta di Pacher (60-56), poi arriva un’altra recuperata da parte di Agbogan ma i reggini sprecano ed Hearst è pazzesco: tripla da 7 metri e -1 Rieti (60-59 al 38’). Caroti non sbaglia dalla lunetta e nuovo +3 Viola (62-59), dall’altra parte l’NPC sbaglia con Tommasini ed i neroarancio provano ad ammazzare la gara con una straordinaria tripla in ritmo di “Ray” Allen Agbogan, vero uomo in più dei reggini nell’ultima frazione. Hearst è stanco e si vede: 0 su 2 dalla lunetta e la Viola entra nell’ultimo minuto sopra di 6 punti (65-59 al 39’). Gioca con il cronometro la MetExtra, Rossato subisce fallo e regala il +8 dalla lunetta (67-59). Dopo il timeout Hassan realizza subito e la Viola commette due ingenuità in fila mandando in lunetta Hearst che fa 2 su 2 e porta Rieti a -4 (67-63 a 12 secondi dal termine); follia Viola dopo il timeout, pallone a Rieti, che tenta il tutto per tutto, ma Tommasini sbaglia la tripla ed è festa per la vittoria neroarancio (67-63).

Nino Romeo per Reggioacanestro.com

 

SERIE A2 OVEST OLD WILD WEST – 4a GIORNATA GIRONE DI ANDATA

METEXTRA VIOLA REGGIO CALABRIA – NPC RIETI 67-63

VIOLA: Pacher 17, Passera 3, Scialabba ne, Taflaj, Caroti 15, Fabi 11, Baldassarre 5, Rossato 8, Agbogan 6, Benvenuti, Marino ne, Roberts 2. Coach: Calvani

RIETI: Melchiorri ne, Tommasini 12, Savoldelli 3, Hearst 25, Casini, Conti, Gigli 4, Marini ne, Carenza 6, Finizii ne, Davenport 2, Hassan 11. Coach: Nunzi

ARBITRI: Marco Vita di Ancona (AN) – Enrico Boscolo di Chioggia (VE) – Luca Maffei di Preganziol (TV)

PARZIALI: 13-17; 35-29; 51-54;

Show Buttons
Hide Buttons