La Viola ritrova il PalaCalafiore

 

 

C’eravamo lasciati nella passata stagione con una grandissima partita contro l’Upea Capo D’Orlando. Negli occhi dei tifosi, c’è ancora il ricordo della grande palla rubata con contropiede annesso di Leo Ricci che firmò il pareggio nella Serie PlayOff dei reggini contro i siciliani di Marco Caprari al PalaCalafiore.

Adesso? Adesso la musica è cambiata.

I paladini non ci sono più ma gli avversari per la Viola ci sono e sono più forti che mai all’interno del girone C, raggruppamento compatto e forte,  assolutamente forte. La Viola ha già giocato la sua prima partita interna disputando il match al Centro Viola, oggi alle ore 18 ritroverà il suo impianto di sempre.

Nessuna partita facile, nessuna “passeggiata” ma serve grinta e carattere contro tutti e contro tutto, in casa ed in trasferta.

PalaCalafiore? Assolutamente sì.

Il sapiente Pasquale Favano con la preziosa collaborazione di un team specialistico della Multiservizi, con il benestare del giovane Assessore allo Sport Curatola, ha trovato l’escamotage per risolvere il problema tabellone elettronico.

“Va tutto bene, è tutto risolto” ci dice il Responsabile della logistica nero-arancio, tant’è che le gare di ieri pomeriggio tra Eco Service e Canicattì ed Olympia contro Rende sono filate lisce.

I convocati? Eccoli, nella nostra immagine che ritrae il nuovo “format” dei nomi sul tabellone elettronico.

La Liomatic gioca alle ore 18 contro Pescara, formazione offensiva da prendere assolutamente con le molle.

Una cosa sembra certa: ci aspettiamo una gara viva e dal canestro facile, la Viola di questa stagione sembra proiettata verso un gioco a marce alte in grado di vincere e divertire. Lombardi i due fischietti: gli arbitri saranno Roberto Radaelli di Vanzago e Daniele Foti di Vittuone. Buon basket a tutti.

Giovanni Mafrici

per Teambasketviola.it

Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons