La Viola Under 17 si arrende alle “Effe” di Bologna

Le due talentuose formazioni si sono date battaglia senza risparmiarsi dall’inizio alla fine: avvio di gara in sordina  per i violini che chiudono sotto di 5 punti (23-18)  un 1°  quarto condito da diversi errori  e caratterizzato da scarsa intensità difensiva. La partita viaggia sul filo dell’equilibrio con  la Fortitudo che va all’intervallo lungo sul 41-38 grazie alla buona vena di Mastellari e Ghiacci da 3 punti per  gli emiliani e ai canestri di Costantino e Smorto per i reggini. Al rientro dagli spogliatoi i violini appaiono più convinti e trascinata da un ritrovato Lupusor, fino a quel momento poco incisivo, dalla maggior presenza di Latella dentro l’area, dai canestri di Pandolfi e dalla difesa di Scordino, Barrile e La Russa,  la Viola si porta avanti a fine terzo quarto (56-60).

 

L’ultimo tempo inizia con l’inerzia tutta a  favore dei reggini che  al 4 ° minuto raggiungono il massimo vantaggio di +7 (56-63) ma le aquile non ci stanno e con con un parziale di 8 a 0, approfittando di alcune palle perse banalmente dai neroarancio,  in  soli due minuti ribaltano la partita e mettono nuovamente il naso avanti.  La gara scivola via  con i bolognesi  che riescono a conservare un vantaggio di 3-4 punti dilatato nell’ultimo minuto dal fallo sistematico dei reggini e così i biancoblu al termine dei 40’ possono festeggiare l’accesso all’interzona di Tolentino di metà maggio.
Per i violini una sconfitta onorevole che non scalfisce la bontà del lavoro fatto in questi mesi: resta sì l’amaro in bocca  per una qualificazione sfiorata e per essersi lasciati sfuggire una gara sicuramente  alla portata, ma si torna a casa con la consapevolezza di aver dato tutto e di aver giocato alla pari contro una squadra forte e titolata come la Fortitudo.

“Abbiamo disputato una buona partita soprattutto nella parte centrale- ha dichiarato il coach Pasquale Iracà al termine della gara- E’ stato un match molto equilibrato che poteva finire con una nostra vittoria. Complimenti alla Fortitudo che ci ha creduto sino in fondo. A noi e’ mancato il cinismo per chiudere l’incontro  quando l’inerzia era tutta dalla nostra parte. Mi dispiace per i ragazzi: per quello che hanno fatto vedere oggi e per l’impegno che hanno profuso dall’inizio dell’anno, avrebbero meritato di proseguire il cammino verso la fase nazionale”.All’interzona, invece, volerà il Coach silano Roberto Lopez, a Bologna per ragioni lavorative, oggi Assistant Coach delle Effe.

 

FORTITUDO BOLOGNA – VIOLA REGGIO CALABRIA  83-72

(23-18; 18-20; 15-22; 27-12)

FORTITUDO BOLOGNA: CASALI 17, MASTELLARI 16, CANDI, FLORI 7, GHIACCI 13, BERTONCELLO 7, VALENTI, YACOBE 18, CEMPINI 5, CORBELLI, TADDEI; ALL. POLITI, ASS. POSILLIPO, ASS. LOPEZ

VIOLA REGGIO CALABRIA: BARRILE 6, LABATE, SCORDINO, RUSSO, COSTANTINO 9, PANDOLFI 10, BARRECA, LA RUSSA, IACONIS, LUPUSOR 18, SMORTO 25, LATELLA 4; ALL: IRACA’, ASS. MOTT

ARBITRI: DE FILIPPO E VEROLINO DI ROMA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons