LA VIRTUS E’ SALVA: INCREDIBILE FINALE CON LA JOLLY

I giallo-rossi ottengono la salvezza nella categoria: ai reggini resta la retrocessione ma l’onore di non aver mai mollato.

Incredibile sfida a Reggio Calabria.

Dopo la maxi squalifica dei giocatori di Virtus e Nuova Jolly, la gara due di finale PlayOut sembra quasi una gara tra due compagini diverse che non hanno mai partecipato a questo torneo.

Da un lato Coach Ceroni ritrova Dolce ed inserisce qualche pedina fuori-categoria come Andrea Procopio e Dell’Uomo uniti a Marra Cutrupi e Contartese.

La Jolly, invece, rispolvera Marco la Rocca ed in regia schiera un Milli incredibile.

L’inizio di gara è totalmente per la Virtus che domina il match a suon di showtime con schiacciate e giocate d’alto livello con Markovic super protagonista.

I giallo-rossi arrivano fino al più 25 per poi spegnersi clamorosamente nel terzo periodo.

L’appagamento degli ospiti scatena la ridotta Jolly: Milli non sbaglia nulla, Sant’Ambrogio è il condottiero unito a Plutino,un superbo Bagnato ed ad un Marco La Rocca stratosferico.

Il quintetto di Coach Sant’Ambrogio riapre il match nell’ultimo giro di lancette arrivando ad un canestro dal sorpasso emozionando il pubblico presente.

Il finale, però, viene gestito bene da Procopio e soci che conservano il titolo sportivo nelle mani della gloriosa Virtus.

La Nuova Jolly è costretta alla retrocessione ma fa gruppo e può guardare con fiducia al futuro.

 

Nuova Jolly Reggio Calabria 81 –
Mastria Vending VIRTUS CATANZARO 86:

Parziali (13-31),(34-50),(54-67).

Nuova Jolly Reggio Calabria:
Bagnato 15, Sant’Ambrogio 28,
La Rocca M. 11, Plutino 12, Milli 11,
Pellicano, La Rocca D. 1.
Coach:Sant’Ambrogio

Mastria Vending VIRTUS CATANZARO :
Dell’Uomo 13, Commisso 11, Markovic 35,
Naccarato 6, Angotti 6, Marra Cutrupi 2,
Contartese 2, Procopio 3, Dolce 8.
Coach: CERONI
Assistente Li Calsi

ARBITRI: Riggio da Cosenza e Caputo da
Lamezia Terme

Show Buttons
Hide Buttons