LA VIRTUS PIEGA SUL FINALE UNA GRANDE JOLLY

Tra i tanti assenti ne esce una buona partita in vista del PlayOut.

La più bella Nuova Jolly della stagione, probabilmente più bella anche della vittoria nel derby contro la Viola sfiora il colpaccio al PalaPulerà di Catanzaro.

Tante le assenze sia per i padroni di casa della Virtus che si presentano alla sfida senza due pedine cardine come Markovic e Klacar, idem per i reggini in campo senza Centofanti, Plutino e Crupi.

Il team di Sergio Sant’Ambrogio comanda le danze giocando in scioltezza e regalando segnali d’imprevedibilità in vista della prossima post-season.

Le creazioni di Francesco Sant’Ambrogio mandano a canestro con continuità Umberto Scorza accanto al miglior Surace dell’anno.

La Virtus tiene botta, non soccombe e piega i reggini nell’ultimo assalto finale grazie all’esperienza di Dolce ed alla concretezza dell’Mvp della sfida Cosimo Commisso.

Prima parte di gara superba per Citraro.

Nel PlayOut i giallo-rossi giocheranno con i favori del campo contro la Viola: la Jolly invece se la vedrà con l’Eraclesofa.

 

Virtus Catanzaro-Nuova Jolly 96-89

(20-24,33-27,20-21,23-17)

Virtus Catanzaro:Commisso 29,Ferragina 3,Naccarato,Angotti 2,Dolce 22,Pallone 12,Vitale,Farenza 2,Contartese,Urzino,Citraro  21,Scala 5.All Ceroni Ass Li Calsi

Nuova Jolly:Bagnato 7,Surace 19,Scorza 26,Sant’Ambrogio 12,La Rocca,La Iacona 9,Artuso,Triolo 12.All Sant’Ambrogio

Show Buttons
Hide Buttons