Laganà sul tetto d’Europa

 

 

C’ha pensato subito Laganà, ragazzo d’oro, a quel suo compagno, morto in un incidente stradale, il cui sogno era stato spezzato prematuramente, quel ragazzo che sognava l’oro con la Nazionale, quel ragazzo che si chiamava Mario Delle Cave. Una maglietta con il suo nome indossata appena prima di alzare la Coppa ed un indelebile messaggio postato su FaceBook:

“Quando mi sono fatto male ho subito pensato che il mio europeo fosse finito. Ho lavorato per esserci a tutti i costi. Ed anche se non come avrei voluto e come avrei potuto, ho dato tutto quello che avevo dentro e anche di più! Una gamba messa letteralmente di merda. Sfiga? Non lo so! L’importante era vincere. Ringrazio i miei compagni, orgoglioso di questo gruppo. La dedico a Mario questa medaglia, mio primo compagno di stanza in nazionale che oggi non c’è più e che ci ha aiutato a vincere! Alza la coppa capitano!!!”

fonte:Scoutin Center

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons