LAMEZIA GRINTA E CORAGGIO:BATTUTA LA SUTOR MONTEGRANARO

di Giovanni Mafrici – I lametini sono già “almeno secondi”. Domenica alle 18 possono conquistare la B diretta. Faranna straordinario.

Uno spettacolo giallo-blu.

Prova mai doma, resistente e coraggiosa dei lametini che vincono clamorosamente la prima sfida della gara del triangolare per conquistare la Serie B.

Prova eroica di Leo Faranna: Mvp assoluto della gara.

I quintetti:

Lamezia scende in campo conMonier, Marisi,Cuccarese,Gaetano e Faranna per Lamezia.

Montegranaro risponde con Bartoli, Filicato, Lupetti, Cataldo e Giampella per la Sutor.

L’inizio è contratto e si segna con il contagocce.

I primi due punti li segna Cuccarese ma Coach Ragusa è costretto a fare a meno subito dell’argentino Monier gravato di due falli.

Filicato pareggia i conti con un bel  reverse prima del nuovo vantaggio calabrese con Faranna.

Riccardo Lupetti colpisce dalla lunga ma Franco Gaetano devasta la difesa avversaria con una bella schiacciata.

15 a 8 per la Sutor che colpisce in contropiede con l’argentino Bartoli protagonista.

Rappoccio,Marisi e Cuccarese provano a scuotere Lamezia, le risposte dei marchigiani arrivano da Ciarpella e Lupetti.

Rappoccio, ancora lui, manda Lamezia sul meno uno che completa la rimonta di un avvincente promo quarto. 

19-21 al termine del primo quarto.

Temperini parte carico anche nel secondo quarto con due centri che valgono il più sette Sutor.

19-28 in un amen con il centro di Ciarpella.

Il vantaggio vola sul più undici con il canestro di Brandon Lee Cataldo.

La “bomba” di Lupetti completa il break 21 a 35.

La Sutor domina il match ed arriva anche sul più sedici con la tripla di Luca Rossi.

29 a 42 al termine del secondo quarto. Lamezia non mostra un atteggiamento arrendevole ma la Sutor sembra averne di più.

Ad inizio del terzo quarto Lamezia ritorna sul meno dieci: l’inizio di una clamorosa rimonta

Faranna scrive il meno otto.44 a 36.

Con una tripla incredibile Temperini rimanda sul più undici Montegranaro.

Una schiacciata di Gaetano firma il meno nove: Gennaro Rubino in versione Danilovic a vent’anni di distanza dallo storico canestro che decise una finale di Serie A riapre il match ( Lamezia sul meno cinque ).La mega rimonta ed il meno due lo scrive , ancora dalla lunga , Cuccarese (47 a 45).

Nel quarto periodo la Sutor firma un perentorio 5-0.

Tutto finito? Assolutamente no

Il 57 a 48 passa dalle mani di Temperini.

A metà tempo Lamezia dopo un’altra mini rimonta arriva sul meno 3.

Il meno uno arriva da un canestro in Lay up di Monier.

Il pareggio passa dalle mani di Faranna.

Dopo un fallo tecnico sanzionato alla panchina del Lamezia ed un vantaggio di un solo punto per i giallo blu durato qualche secondo si dovrà attendere quasi due minuti per un nuovo centro, sempre ai liberi con Monier(59 a 58).

Faranna é uno spettacolo e decide il match .Montegranaro, è arrivata stanchissima sul finale e realizza solo 16 punti dopo l’intervallo.

La sfida termina 63 a 58.

I lametini hanno già conquistato con questo successo la possibilità di volare ad un nuovo spareggio in caso di sconfitta contro San Nicola Cedri.

Se, invece, la gara di domenica alle ore 18 contro la compagine campana sorriderà a Rubino e soci sarà ufficialmente serie B.

 

BASKETBALL LAMEZIA – SUTOR MONTEGRANARO 63-58
(19-20, 29-42, 47-49)
LAMEZIA: Rappoccio 5, Faranna 16, Marisi 5, Lazzarotti, Monier 10, Rubino 6, Saladino, Serra,Fragiacomo 3, Gaetano 7, Cuccarese 11, Ragusa. Coach Ragusa ass. Desumma ass. Adone prep. Mascaro
MONTEGRANARO: Lupetti 12, Rossi 3, Selicato 6, Meacci, Cioppettini, Ciarpella 6, Bartoli 10, Temperini 15, Lapancioni, Grande, Cataldo 6. Coach Ciarpella ass. Brachetti
Arbitri: Bova – Fornaro.

Show Buttons
Hide Buttons