L’Audax ha un Barreca in più

.Finalmente in campo.Nino Barreca, quanto tempo era passato dalla tua ultima partita ufficiale?

 

R: Hai detto proprio bene:” Finalmente in campo, possiamo dire che è passato quasi un’anno dall’ultima partita ufficiale disputata contro la Cestistica Gioiese, sinceramente non ci speravo più per questa stagione, dopo un lungo periodo caratterizzato da una serie di incredibili di infortuni.

Com’è andata, che sensazioni hai provato nel ritornare in campo?

R: Condizione fisica a parte, che spero di recuperare il prima possibile, è stata una grossa emozione, sentivo proprio la mancanza del campo da gioco, del pallone a spicchi, di far parte di una squadra.Certo…. i primi minuti non sono stati facili, ero impacciato, fuori dai giochi, poi piano piano è andata meglio, grazie al sostegno dei compagni, degli amici sugli spalti, ed infine anche i primi due punti della stagione sono stati una buona iniezione di fiducia. 

Tante offerte per te, soprattutto dalla C Regionale cosa ti ha spinto a rimanere all’Audax?

R: E’ vero, ho avuto il piacere di essere stato contattato da diverse squadre della C regionale, anche quando non pensavo proprio di tornare a giocare, ma la Grande e Fraterna Amicizia con Vincenzo Meduri e l’accordo con l’Audax di agosto mi hanno convinto a rimanere(L’Atleta ci tiene a sottolineare la maiuscola nelle parole Grande ed Amicizia e questa è una grande cosa Ndr).

Obiettivo salvarsi.Ce la farete?

R:Work In Progress….stiamo lavorando tanto in palestra in questi giorni con coach Furfari sui meccanismi di gioco, per arrivare a centrare il nostro obiettivo stagionale.

Intervista di Giovanni Mafrici per Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons