L’entusiasmo del Dirigente Scopelliti:Forza Diamond siamo i migliori”

questo risultato di cosa è figlio?

 

r:Ebbene si! La Diamond Basket anche quest’anno è riuscita a posizionarsi tra le squadre che potranno accedere alla promozione. Per noi, come l’anno scorso, è un traguardo storico arrivare ad un passo dalla serie C2, ogni nuova stagione, non ci prefissiamo un obiettivo fisso da raggiungere, ma pensiamo solamente a giocare le nostre partite al meglio giorno per giorno e se poi alla fine arriva anche una promozione in una serie più alta ben venga. Non abbiamo nessun segreto, nessuna pozione magica che ci ha permesso di arrivare li dove siamo, la nostra forza è dovuta solamente al coraggio, alla forza di crederci e non arrendersi mai, all’essere un gruppo di ottimi amici…questa è la Diamond…

Domenica, partitissima contro il Nuovo Basket Soccorso, una gara speciale dico bene?

r:E’ una partita importantissima, non solo perchè ci consentirebbe la matematica promozione in C2, ma soprattutto perchè, a mio avviso, si affrontano le due squadre rivelazione di questo campionato che dal mio punto di vista reputo molto simili come compattezza di gruppo. Per me è anche doppiamente importante perchè nel Nuovo Basket Soccorso giocano anche moltissimi miei amici e non c’è soddisfazione più grande giocarsi un caffè su chi la spunterà e vincerlo.

In tanti dicono che il destino di questa società dipenda dalla Vis, tu cosa ne pensi?

r:Vorrei sfatare in qualche modo questo mito; è vero la Vis ci ha aiutato molto quest’anno, ma la Diamond è una società perfettamente indipendente in grado di cavarsela con le proprie forze. Non vogliamo vivere sotto l’ombra di qualcuno, ma vogliamo vivere alla luce del sole, far conoscere il nome Diamond come vera e propria squadra e non come il serbatoio della Vis, perchè questo è quello che molti pensano. Noi ringrazieremo sempre la Vis perchè è pur sempre la nostra società madre, ma noi siamo benissimo in grado di camminare con i nostri piedi.

Il ricordo più bello di questa stagione?

r:Il ricordo più bello sono state tutte quelle partite vinte in rimonta, dove tutti ci siamo dati coraggio per scendere in campo e dare tutti se stessi come se fosse l’ultima partita della nostra vita e a fine partita vedere le facce soddisfatte, sorridenti e felici di ognuno di noi, questo è il mio ricordo più bello che mi porterò sempre dietro.

Il giocatore, a tuo avviso più migliorato?

r:Naturalmente tutti i giocatori dal primo giorno di preparazione ad ora sono migliorati, però secondo me quelli che hanno dimostrato un vero miglioramento sia fisicamente, che mentalmente sono i giocatori che sono rimasti dalla scorsa stagione, sto parlando del nostro play Angelo Strati, che ha aprreso un’ottima visione di gioco e molta più sicurezza e non credo ci sia un play più forte di lui in serie D, del nostro David Toscano che molte volte ha preso la squadra per la mano e l’ha portata alla vittoria, del nostro Saso Cozzupoli un gladiatore in campo che trasmette grinta e voglia di crederci a tutti e in fine Fabio Zavettieri che tornato a giocare dopo un grosso infortunio l’anno scorso, ha acquistato di nuovo la giusta sicurezza e ha trovato la voglia per riscattarsi.

E’ bello carpire il tuo entusiasmo per i tuoi compagni, credo che prima che un Dirigente sei un grande tifoso.

Secondo te, in queste due giornate, chi la spunterà per i 3/4 posti promozione?

r:Naturalmente escudendo l’ABBA credo che le squadre favorite a salire siano il Nuovo Basket Soccorso, noi della Diamond e poi si prospetterà un bello scontro tra le due squadre più giovani del torneo ovvero Viola e Cras Catanzaro.

Intervista di Giovanni Mafrici per Reggioacanestro.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons