L’impresa della settimana

 

 

Lavorate da Agosto, si gioca sempre per vincere,il campo è rettangolare ed il pallone rotondo ma,francamente,Coach si aspettava una prestazione così gagliarda?

 

Assolutamente si! Domenica questi ragazzi hanno dato sfogo alla loro dote migliore, e più nobile, il cuore.

A questo si può aggiungere il gran lavoro effettuato dal nostro preparatore fisico Domenico Pronestì! I ragazzi infatti vanno a mille già da inizio campionato, e non è soltanto merito dell’età.  Certamente non mi aspettavo che vincessimo contro villa, ma la disfatta di Catanzaro ci ha dato la carica giusta per sfoderare una prestazione quasi perfetta. Abbiamo tirato con percentuali che farebbero invidia ai migliori realizzatori di categorie superiori e siamo stati sempre concentrati, a dispetto di altri match in cui avevamo cali di tensione devastanti. Quindi: si, mi aspettavo una reazione gagliarda, e a volte la realtà supera le aspettative più rosee.

 

Sono passati tanti anni dai tuoi trascorsi al Villla.Che squadra era?

 

Sono arrivato a Villa quando avevo 15 anni grazie a Maurizio Idone che mi ha invitato ad allenarmi con i gruppi giovanili. Sto invecchiando… eravamo un gruppo di AMICI fantastico (nomino su tutti il capitano: Sergio Simonetta!!!) e infatti appena è possibile ci incontriamo a ricordare i bei tempi. Ci allenavamo per pomeriggi e serate intere a discapito di qualche scorazzata con i motorini: centinaia di partite e di allenamenti…momenti che non cambierei con niente al mondo. Per la cronaca: Era una squadra molto molto forte!

 

Perde la Nertos,perde Villa,cede Lamezia.Cosa ne sarà di questa C Regionale a suo avviso?

 

Quest’anno c’è molto equilibrio: Bim Bum è in forte crescita, così come Botteghelle; Villa é una corazzata, Nertos ha tutte le carte in regola per vincere ed è guidata da un allenatore emergente  che sono sicuro farà bene il suo lavoro fino in fondo, l’ Olympic può vincere con chiunque e ha dalla sua un gruppo stratosferico! In questo momento non so giudicare Lamezia, non la vedo giocare da un paio di mesi, ma so che ha dei giocatori ottimi come Rubino e Lazzarotti che sanno come trascinare e farcrescere i giovani, già bravi, del “vivaio”…la lotta salvezza sarà agguerrita! La fase ad orologio, se non cambiano le regole, sarà determinante.

Risultati negativi sul campo dal Trofeo delle Regioni.La Calabria si conferma fanalino di cosa,o quasi della penisola,penultima davanti alla Valle D’Aosta. Colpe comuni o siamo realmente una Regione cestisticamente parlando da ultimo posto?

 

 

Non siamo per niente una regione da ultimo posto! Quando ci domandiamo il perchè ci troviamo oggi in queste condizioni la risposta immediata è: dirigenti scarsi, allenatori scarsi, società scarse, strutture scarse, cultura sportiva bassissima, mettici anche che non c’è una lira…come pretendiamo che ci siano giocatori forti?

Ok questa è la situazione ma non bisogna sempre lamentarsi e basta, bisogna accettare la realtà delle cose e trovare i metodi per risollevarsi. Che per me sono: Il Lavoro, i Sacrifici, l’Umiltà, la Collaborazione. Ma non a parole…messi in pratica!

Ci sono delle iniziative interessanti come il recente incontro con Capobianco (leggete pure  http://www.fip.it/news.asp?IDNews=5509 ) che ha dato a tutti i presenti un grande impulso a far meglio, ma noi, realmente,vogliamo fare meglio? O ci va bene che tutto rimanga così? Che comunque meglio non possiamo fare…che i numeri sono scarsi…che non ci sono soldi. Queste sono soltanto lamentele e scuse!

Dobbiamo dare seguito ai progetti proposti, dal punto di vista tecnico e formativo, per i giovani allenatori, dobbiamo rendere efficiente un settore che langue sol perché mancano le persone che facciano! che diano una mano! che si sbattano! Che abbiano voglia!

Oppure ci fermiamo qui e arrivederci a un altr’anno con un altro articolo sul giornale(o sito) di turno.

Adesso bisogna che miglioriamo un po’ tutti, perché perdere ci sta, ma se non lotti non vincerai mai.

 

Si,concordo con la sua analisi Coach l’auspicio della nostra Redazione che in questo momento rappresento è che chi si occupa e ha programmato l’auspicata svolta Federale,a livello regionale, sia di parola e mantenga punto per punto il Programma Etico e morale presentato (Link).Al momento, a distanza di un bel po di tempo non vedo niente di tutto questo, obiettivi nel breve periodo inclusi(basta leggere al primo punto degli obiettivi nel breve periodo dotare da subito il comitato di una struttura operativa altamente qualificata e dimensionata sulle necessità emergenti;, da quello che trapela lì dentro ci sono sempre le stesse facce dai tempi della Democrazia Cristiana).Le lodevoli iniziative come Progetto Azzurri,anche se pubblicizzate poco e male e non presenti nell’attuale settimana dei quotidiani locali ci sono sempre state bisognerebbe probabilmente dare seguito ad un programma ben scritto per il quale le Vostre società hanno votato.

da parte mia posso dirti che sono pronto a dare una mano.Non entro in merito a questioni che appartengono al passato ma sicuramente oggi in Calabria ci sono tante energie da spendere e da impegnare..facciamolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons