L’Italia batte Michigan State

Trieste. Seconda vittoria in altrettante gare per l’Italia al torneo di Trieste. Gli Azzurri hanno battuto Michigan State col punteggio di 90-69. Una vittoria che proietta la squadra del CT Simone Pianigiani, stasera 100 panchine in Azzurro, verso il match contro la Russia, ultima sfida prima dell’esordio a Berlino del 5 settembre. Top scorer Marco Belinelli con 25 punti, doppia doppia per Achille Polonara con 17 punti e 11 rimbalzi.

 

“Considerando le assenze di Datome, Bargnani e Gallinari per un affaticamento – ha commentato Simone Pianigiani – eravamo in emergenza; non tanto per la partita quanto per le cose che volevamo provare. Dovevamo fare un allenamento serio e ci siamo riusciti. Abbiamo problemi endemici sull’uno contro uno e sulle pause difensive. Ci può stare, e ci starà anche all’Europeo, nel corso del quale dovremo distribuire minuti per tutti. Positivo il fatto che stasera siamo stati vivi in tanti e la voglia di vincere che abbiamo dimostrato anche quando oggettivamente eravamo stanchi. Domani un’altra partita contro una squadra solida e coperta in tutti i ruoli ma avremmo voluto essere al completo per questo ultimo test. Per quella che è la nostra situazione al momento stiamo crescendo in continuità di atteggiamento ed emozioni positive”.

 

LA CRONACA

Italia in emergenza. A quello di Datome, ancora a riposo precauzionale, si aggiunge il forfait di Bargnani, che nel corso della gara di ieri contro la Georgia ha subito una leggera distorsione alla caviglia. Per lui un paio di giorni di riposo. Con questi presupposti, il CT Pianigiani attinge a tutti gli effettivi a sua disposizione ricevendo in cambio risposte positive. Dopo l’avvio di Belinelli (3/3 da tre e 12 punti dopo 10 minuti), tutti i quintetti danno il loro contributo mettendo subito sotto gli statunitensi (26-16 alla prima sirena). Nella seconda frazione Polonara, Della Valle, Cervi e Pascolo e Poeta contribuiscono a cementare il vantaggio anche se i ragazzi di coach Izzo continuano a correre come forsennati. All’intervallo il tabellone del PalaRubini segna + 10 (44-34).

Nel terzo quarto gli Spartans provano a rientrare nel match ma vengono puntualmente respinti dagli Azzurri, che continuano a ruotare sul campo senza cali di concentrazione. Belinelli mette a referto 10 punti nel terzo periodo e spedisce l’Italia a +14 a fine frazione.

 

Nella prima metà dell’ultimo quarto, gli statunitensi tornano a contatto sul 68-63 ma nel finale di gara l’Italia accende il Palatrieste con le triple di Belinelli, Polonara e Aradori: gli Azzurri prendono nuovamente il largo e suggellano il secondo successo con la schiacciata di Cusin. Finisce 90-69, con la squadra di Simone Pianigiani in evidente crescendo negli ultimi minuti.

 

In occasione del match tra gli Azzurri e Michigan State è stato esposto al PalaRubini il trofeo “Nikolai Semashko”, ovvero la coppa che verrà assegnata ai campioni d’Europa il 20 settembre prossimo. Trieste è infatti una delle tappe del “Trophy Tour”, manifestazione organizzata dalla FIBA che ha portato e sta portando l’ambito trofeo in tutte le Nazioni che parteciperanno all’EuroBasket 2015. Con la coppa, anche la mascotte del torneo “Frenkie”.

 

Domenica sera, gli Azzurri chiuderanno torneo e preparazione contro la Russia. Palla a due per le 20.30 con diretta su Sky Sport 2 HD.

 

Il tabellino

Italia-Michigan State 90-69 (26-16, 18-18, 21-17, 25-18)

Italia: Della Valle 3 (0/1, 1/1), Belinelli 25 (1/5, 5/6), Aradori 12 (3/6, 2/3), Gentile 6 (0/6, 1/3), Poeta, Gallinari 3 (1/2, 0/1), Cusin 7 (3/6), Cervi, Melli 3 (0/1, 1/1), Cinciarini 3 (1/3, 0/1), Hackett 11 (2/2, 1/2), Pascolo 0 (0/2), Polonara 17 (3/4, 3/6). All. Pianigiani

Tiri Liberi: 20/26 – Rimbalzi: 26 19+7 (Polonara 11) – Assist: 21 (Belinelli 5)

Michigan State: Ahrens, Bess 1 (0/2), Forbes 17 (1/7, 5/7), Costello 4 (2/4), Nairn (0/3, 0/1), Jr. Clark (0/1), McQuaid 8 (1/2, 1/2), Davis 4 (2/4), Goins 2 (1/1), Schilling 6 (3/8), Wollenman 4 (2/2), Valentine 23 (5/6, 4/11) N.E.: George, Van Dyk. All. Izzo

Tiri Liberi: 5/11 – Rimbalzi: 35 24+11 (Schilling 8) – Assist: 10 (Valentine 5)

Arbitri: Perez Pizarro, Belosevic, Mazzoni

da Fip.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons