L’Italia di Costa si rialza:successo e qualificazione

da Fip.it

Dubai – Al Mondiale U17 Maschile in corso di svolgimento a Dubai, la Nazionale allenata da Andrea Capobianco batte 64-50 la Spagna, Campione d’Europa U16 in carica, e conquista il secondo posto nel Girone C. Domani gli Azzurri affronteranno negli ottavi di finale la Cina, terza nel Girone D (orario da definire).

 

“Abbiamo giocato una partita di grande attenzione e disciplina – ha affermato Andrea Capobianco – contro una grande squadra come la Spagna, Campione d’Europa Under 16 nel 2013. I ragazzi sono stati bravi a dettare i ritmi di gioco e a concedere poco agli iberici in attacco. In difesa abbiamo giocato con la testa, il cuore e l’aggressività, mentre in fase offensiva siamo stati bravi a giocare in contropiede e attaccare l’area. Non abbiamo ripetuto gli errori commessi con il Porto Rico, seguendo le semplici strategie studiate con gli assistenti e con Antonio Bocchino, con cui mi sono consultato telefonicamente. Ora dobbiamo resettare nuovamente, perché domani ci attende una gara dispendiosa dal punto di vista fisico e mentale contro una squadra con fisicità ed atletismo come la Cina”.

 

Contro la Spagna tutti a segno i 12 Azzurri. Il miglior realizzatore è stato Andrea La Torre con 18 punti (e 7 rimbalzi).

 

 

– La cronaca –

Costa, La Torre, Bolpin, Vercellino e Nwohuocha il quintetto di partenza scelto da coach Capobianco. Avvio equilibrato, con gli Azzurri che conducono per 8′ prima del sorpasso spagnolo che arriva grazie alla tripla di Garcia (15-16). C’è subito il controsorpasso azzurro, ma a fine primo quarto il punteggio è in parità: 22-22. Nel secondo quarto partono bene i ragazzi di Capobianco, che trovano il +7 (29-22) con il tiro dall’arco di Cesana dopo 3’35”. Reagiscono gli iberici, che rispondono con un parziale di 9-0 che vuol dire sorpasso a 3′ dall’intervallo (29-31). Non si rompe però l’equilibrio dopo 20′: a metà gara punteggio ancora in parità, 33-33.

 

Non cambia la storia della partita ad avvio terzo quarto, con le squadre che si rispondono colpo su colpo (42-40 dopo 5′). Nella seconda parte del periodo accelera però l’Italia, che trova il +12 (52-40) a 18” dalla fine, prima della tripla della Spagna che chiude il tempo sul 52-43 in favore degli Azzurri. I tentativi di rientro della Spagna vengono respinti prontamente dagli Azzurri (57-45 a 5′ dalla conclusione), che allungano sul +16 (64-48) prima di chiudere sul 64-50. Domani contro la Cina negli ottavi di finale.

 

 

Italia-Spagna 64-50 (22-22, 33-33, 52-43)

Italia: Costa 8 (1/2, 1/3), Savoldelli 2 (1/1, 0/2), Tote’ 4 (2/3, 0/1), Pecchia 1 (0/1), Vercellino 6 (2/2, 0/3), La Torre 18 (4/7, 2/4), Bolpin 4 (1/3, 0/2), Moretti 4 (1/1, 0/1), Bucarelli 4 (2/3), Cesana 5 (1/2, 1/2), Nwohuocha 5 (2/5), Cattapan 3 (1/2). All. Capobianco

Spagna: Turbica 6 (0/1, 2/4), Garcia 5 (1/4 da tre), Lopez-Arosteguj 7 (0/2, 2/4), Young (0/1, 0/1), Perez 3 (1/4, 0/3), Amo (0/1), Sorolla 8 (3/4), Vilà 2 (1/2), Rodriguez 4 (0/1 da tre), Onwuka, Mazaira (0/3, 0/1), Yusta 15 (1/5, 2/3). All. Duran

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons