L’Italia travolge anche l’Estonia

Tbilisi. L’Italia concede il bis a Tbilisi battendo, dopo la Lettonia, anche l’Estonia col punteggio di 85-61. Match particolare quello degli Azzurri, segnato da un primo quarto di studio (Estonia avanti 20-15) e da un secondo quarto devastante (parziale Italia di 34-5). In mezzo, sul finire della prima frazione, l’espulsione al CT Simone Pianigiani per doppio tecnico. Controllo totale del match nel secondo tempo. Miglior marcatore Azzurro Andrea Bargnani con 15 punti. In doppia cifra anche Alessandro Gentile (12).

“Abbiamo faticato all’inizio – commenta Pianigiani – anche per via di un brutto approccio alla gara, soprattutto in attacco. Non siamo riusciti a decidere il ritmo contro una difesa che ci ha messo le mani addosso e che ogni volta voleva rompere le nostre situazioni di gioco. Poi abbiamo cambiato passo e cominciato a dettare il ritmo come vogliamo e dobbiamo fare. Di positivo c’è la buona applicazione difensiva su tutti i 40 minuti anche se dobbiamo limare qualche regalo di troppo e soprattutto il numero delle palle perse. Vista la condizione non omogena che abbiamo a questo punto il valore del possesso diventa determinante. Ora sono curioso di vedere se riusciremo, domani, a fare un ulteriore passo avanti contro la squadra più esperta e forte di questo torneo. La Georgia giocherà in casa e sarà stimolata dal calore del pubblico, cosa che servirà anche a noi per entrare fin da domani nel ‘clima trasferta’. Capiremo anche la nostra reazione alla terza gara in tre giorni”.

LA CRONACA. A differenza del match contro la Lettonia, gli Azzurri partono in sordina, concedendo forse troppo alla formazione avversaria. Ne scaturiscono 10 minuti a basso punteggio e con qualche errore di troppo. Prima della sirena gli arbitri sanzionano, troppo severamente, il CT Pianigiani: doppio tecnico ed espulsione.

La reazione Azzurra non si fa attendere ed è letale. In 10 minuti capitan Datome e compagni concedono appena 5 punti ai baltici, mettendone a segno ben 34. Alla sirena lunga la gara è indirizzata sul punteggio di 49-25. L’Estonia naturalmente accusa il colpo e l’Italia si invola sul +30 a metà del terzo quarto (57-27).

Il resto è gestione oculata della gara da parte dello staff tecnico, che coglie l’occasione per dare minuti a tutti gli effettivi e soprattutto gestire anche la fatica dato che i carichi di lavoro cominciano a farsi sentire. Questa sera fuori dalle rotazioni Luca Vitali, Riccardo Cervi, Davide Pascolo e Amedeo Della Valle. Un altro buon passo lungo il percorso verso Berlino.

Nel match del pomeriggio la Georgia ha battuto la Lettonia 78-76. Migliori marcatori Pachulia e Burjanadze (16).

Oggi gli Azzurri chiuderanno il torneo giocando contro la Georgia alle 19.00 italiane (diretta su Sky Sport 1 HD). Il rientro in Italia, a Trieste, nella giornata di lunedì 17 agosto.

Il tabellino

Italia-Estonia 85-61 (15-20, 34-5,17-21, 19-15)

Italia: Belinelli 9 (3/6, 1/6), Aradori 9 (3/4, 1/1), Gentile 12 (3/3, 1/1), Poeta 3 (1/2, 0/1), Gallinari 8 (2/2, 0/1), Bargnani 15 (5/7, 1/3), Cusin 2 (1/1), Datome 8 (4/4, 0/3), Melli 5 (2/2, 0/1), Cinciarini 7 (1/1, 1/1), Hackett 2 (1/1, 0/1), Polonara 5 (1/1, 1/2). All: Pianigiani

Estonia: Veideman 13 (4/4, 0/5), Dorbek G. 4 (1/2, 0/3), Sokk 3 (0/2, 1/4), Talts 8 (1/6, 2/3), Keedus (0/2 da tre), Vene 15 (5/11, 1/3) Raadik ne, Toome 10 (5/5), Kangur 6 (2/2, 0/3), Hallik (0/2 da tre), Dorbek M. 2 (1/2, 0/1). All: Sokk

Arbitri: Lucis, Kupatadze, Machaladze

da Fip.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Show Buttons
Hide Buttons