L’ORLANDINA VINCE IL DERBY: AI NERO-ARANCIO NON RIESCE LA RIMONTA

Un dato importante e significativo è che tutte le formazioni del “Sud” sono in coda al ranking.
Il secondo dato è che la Pallacanestro Viola,ultima in classifica non è riuscita a dare continuità alla vittoria ottenuta contro Lumezzane firmando un brutto passo indietro perdendo il derby contro la meritevole Capo D’Orlando.

L’Orlandina espugna il PalaCalafiore di Reggio Calabria per 90-95 al termine di una gara condotta fin dalla palla a due e sofferta forse più del dovuto nel finale. La squadra di coach Robustelli gioca un primo tempo quasi perfetto, segnando 60 punti con intensità difensiva ottima e percentuali offensive importanti. Nel secondo tempo il rientro dalla Viola, con l’Orlandina che tocca anche il +25 ma non riesce a controllare come vorrebbe la gara. Con esperienza però, i paladini portano a casa la terza vittoria esterna consecutiva, il secondo successo di fila dopo quello contro Palermo. Sono 29 i punti di Vecerina alla sirena finale, 17 per Binelli (con 4/6 da 3 punti), 12 per Sandri e 11 per Baldassare.

La cronaca

10 punti di Vecerina aprono la gara dell’Infodrive, che approccia bene alla gara. La Viola risponde con Renzi e Marchini, ma Sandri e Klanskis si appoggiano al ferro rispondendo a Davis e Spizzichini, poi ancora due canestri a testa di Vecerina e Baldassarre per il +9 paladino al 9’. La Viola soffre e trova il canestro con Bischetti, così Binelli piazza due bombe pesantissime, imitato da Baldassare, per il 17-31 di fine primo quarto. Binelli riparte da dove aveva concluso i primi 10’, seguito da 4 punti di Okereke e dal canestro di Sandri per il +23, 17-40, al 12’. Marchini e Spizzichini aprono il secondo quarto della Viola per il -19, ma Triassi ed ancora Okereke spediscono al mittente il tentativo. Renzi e Spizzichini provano a scuotere la squadra di casa, ma Laganà e Binelli piazzano un break di 12-0 per il +25. Reggio Calabria non vuole mollare, così Farina, Renzi e Provenzani piazzano un 8-0 di parziale che manda tutti negli spogliatoi sul 43-60. Spizzichini apre il secondo tempo, ma Capo d’Orlando ha la spina attaccata, così risponde con Vecerina, Sandri e Binelli per il 49-69 al 23’. Il solito Spizzichini, seguito da Renzi e Davis accorciano al -13, ancora Vecerina e Baldassarre dalla media, infine Triassi e Renzi per il 65-81 al 30’. Sandri apre l’ultimo parziale, ma la Viola piazza un parziale di 13-3 con Marchini, Farina, Balic e Spizzichini per il -6. Sandri e Vecerina sbloccano Capo d’Orlando, Bischetti e Farina riaccorciano a singola cifra di svantaggio, ma ancora Vecerina firma di fatto il termine della gara con qualche minuto d’anticipo, anche se con qualche sofferenza finale.

Pessime notizie dal post gara: danneggiato il Pullman dei tifosi paladini che con gioia e sportività avevano riempito le platee dell’impianto reggino. Un fatto di cronaca inaudito che ha lasciato tutti i tifosi senza parole e con tanta amarezza annessa a quella della sconfitta.

Pall. Viola Reggio Calabria – Infodrive Capo d’Orlando 90-95 (17-31, 26-29, 22-21, 25-14)
Pall. Viola Reggio Calabria: Stefano Spizzichini 22 (10/15, 0/2), Andrea Renzi 20 (3/5, 1/1), Davide Marchini 13 (1/4, 3/8), Simone Farina 12 (2/2, 1/2), Amar Balic 7 (0/2, 2/6), Giambattista Davis 7 (2/6, 1/1), Vincenzo Provenzani 5 (1/3, 1/3), Federico Bischetti 4 (2/2, 0/0), Michelangelo Laquintana 0 (0/0, 0/1), Alessandro rosario Ziino 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 21 / 26 – Rimbalzi: 33 11 + 22 (Stefano Spizzichini 13) – Assist: 18 (Amar Balic 10)
Infodrive Capo d’Orlando: Simone Vecerina 27 (10/13, 0/2), Thomas Binelli 17 (1/2, 4/6), Daniele Sandri 12 (4/5, 0/2), Patrick Baldassarre 11 (4/5, 1/4), Alberto Triassi 8 (1/1, 1/2), Daniele Okereke 8 (4/4, 0/0), Matteo Lagana 6 (0/1, 2/9), Ricards Klanskis 4 (2/3, 0/0), Marco Passera 2 (0/1, 0/3), Samuele Telesca 0 (0/0, 0/0), Vittorio Spada 0 (0/0, 0/0), Gabriele Pizzurro 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 19 / 26 – Rimbalzi: 32 7 + 25 (Thomas Binelli, Patrick Baldassarre 7) – Assist: 13 (Marco Passera 5)
Show Buttons
Hide Buttons